Manlio Boutique

Lavori infiniti per il teatro a Nord di Napoli.

I lavori sono ufficialmente conclusi, ma le porte dell’Auditorium di Scampia sono ancora chiuse. Uno spazio fondamentale per il quartiere napoletano martoriato dalla camorra, non riesce ad aprire i battenti, trasformandosi da luogo morto, vittima delle burocrazia, in spazio polifunzionale. Nonostante i lavori di ristrutturazione, da un nostro sopraluogo sul posto, sono emersi ancora numerosi problemi alla struttura. Problemi che abbiamo documentato con relative foto. Partiamo dal corridoio sinistro dello stabile, numerose infiltrazioni macchiano il tetto e il pericolo che possa piovere nuovamente dentro la struttura si fa sempre più concreto. Altra pecca riguarda sicuramente la platea, o meglio gradinata da stadio. Come è ben visibile dalle foto i sediolini in plastica nera senza schienale, assomigliano molti di più a quelli del San Paolo che a quelli di qualsiasi stabile italiano. Dei colossali lavori previsti ne sono stati realizzati ben pochi, anzi. Al foyer è stata date semplicemente una mano di vernice nera, per rendere il tutto più teatrale, e niente più. Ma l’aspetto più grave riguarda l’elettricità. Attualmente anche se il teatro venisse inaugurato sarebbe impossibile utilizzarlo per rappresentazioni, siccome il quadro elettrico non è idoneo ad ospitare cablature e fari teatrali. Attendiamo fiduciosi una risposta delle istituzioni , così come l’attendono i giovani del quartiere Scampia e del progetto Arrevuoto.

 

Rosario Esposito La Rossa

 

Print Friendly

Manlio Boutique