Manlio Boutique

Massimo Mezzetti, Assessore Regionale alla Cultura, appoggia il ripristino dell’indennità di disoccupazione.

In tutto il mondo teatrale italiano si discute sul vergognoso diritto negato agli attori, riguardo all’indennità di disoccupazione. Ne parlano in tanti, ma l’unico politico, l’unico uomo in poltrona che fin’ora si è espresso è Massimo Mezzetti, Assessore Regionale alla Cultura dell’Emilia Romagna. <<Voglio aderire con convinzione a ciò che non considero una protesta ma la giusta rivendicazione di un diritto negato, quello dei lavoratori dello spettacolo a ricevere un’indennità di disoccupazione>> sottolinea Mezzetti e garantisce l’impegno personale affinché venga data la giusta dignità ad una professione che continua ad essere discriminata. Impressionanti sono le statistiche che mostrano il divario enorme che passa tra il contributo reso dal mondo teatrale e cinematografico italiano alla ricchezza del paese e i fondi che lo Stato investe nel settore. Un dato che si ripete da anni, un dato che non è semplicemente frutto di un momento di crisi globale, ma di una scelta politica bipartisan. Non bisogna fare di un erba un fascio, continuano a ripeterci i protagonisti della scena politica italiana, e non a caso l’Emilia Romagna è una delle regioni con il maggior numero di festival e rassegne dedicate al mondo dello spettacolo e che tanto investe nel settore. Da ricordare, il Festival di Santarcangelo ed esperimenti ben riusciti come il Ravenna Teatro. Attendiamo dalla lontana Campania una risposta da parta delle  amministrazioni locali, in primis dalla Regione e dall’Assessore Caterina Miraglia, a capo di numerose fondazioni e festival del mondo dello spettacolo. Speriamo che la risposta sia rapida, o meglio speriamo che ci sia.

Rosario Esposito La Rossa

 

Print Friendly

Manlio Boutique