Manlio Boutique

Il cantautore milanese alla guida del Forum delle Culture.

Era da tempo nell’aria la revoca firmata da De Magistris per fare letteralmente fuori Nicola Oddati dalla direzione del Forum delle Culture. Lo stesso Oddati era in attesa. Le motivazioni, chiare a tutti, sono state individuate nella volontà di tagliare con il passato e fare fuori i partiti dalla manifestazione. Niente di nuovo, dunque,  rispetto a quanto detto e ridetto dal nuovo Sindaco di Napoli, ma forse nessuno si aspettava la nomina di Roberto Vecchioni. La notizia dell’affidamento del Forum al cantante milanese, che tanto ha appoggiato De Magistris e Pisapia durante la campagna elettorale di maggio, è ribalzata su tutti i giornali e televisioni dividendo il pubblico partenopeo e non solo.  Una parte della città, infatti, si è favorevolmente schierata con il Sindaco, contenta per la scelta di escludere personaggi politici dal Forum ed entusiasti per il nome di Vecchioni, che appare simbolo di garanzia e qualità. Un’altra fetta, invece, è rimasta alquanto interdetta dalla nomina sperando che l’incarico venisse affidato ad un napoletano dal momento che – come dichiara qualcuno – a Napoli ci sono artisti qualificati e preparati che avrebbero potuto dirigere perfettamente la manifestazione. Per De Magistris, al contrario, l’ arrivo di Vecchioni è garanzia di democrazia nelle scelte artistiche con esclusione di favoritismi. I primi risultati della nuova gestione sapranno certamente rispondere ai tanti attuali interrogativi. Di certo, al momento,  resta Infuriato il PD, tagliato letteralmente fuori da ogni incarico istituzionale.

Rosario Esposito La Rossa

 

Print Friendly

Manlio Boutique