Manlio Boutique

Il teatro di via San Pasquale a Chiaia festeggia il suo 40ennale con una ricca stagione.

Molti gli eventi dedicati al 150° anniversario dell’unione d’italia: Pina Cipriani aprirà la stagione il 28 ottobre con lo spettacolo Io li festeggio così in cui verrà reso omaggio al grande artista Franco Nico fondatore nel 1972 del Teatro Sancarluccio, scomparso tre anni fa. Dal 4 al 6 novembre sarà la volta di Maurizio Garuti che porterà in scena un monologo dal titolo Se Garibaldi scende da cavallo. Successivamente sarà presentato un altro spettacolo dedicato all’unità d’Italia Risorgimento Pop – memorie e amnesie conferite ad una gamba con Daniele Timpano e Valerio Malorni, “uno spettacolo sull’Italia che non c’è, sull’Italia che non sorge…”.

Dal 17 al 20 novembre sarà in scena Stanza di Orlando, viaggio nella testa di Virginia Woolf per la regia di Carmen Giordano. Il 24 novembre con la Medea, diretta e interpretata da Annika Strøhm e Saba Salvemini, inizierà poi la parte della stagione denominata “Classici in rilettura”. Seguirà Vincenzo Peruggia – L’uomo che rubò la gioconda sempre nell’ambito degli spettacoli per 150° dell’unità. Il periodo natalizio, che racchiude “la grande tradizione”, vedrà in scena Pina Cipriani in Napolinscena a Natale, Ciro Pellegrino con Viv Le Ruà tutto incentrato su storie, miti e leggende della Napoli antica e Don Anselmo Tartaglia diretto da Roberto Capasso, farsa incentrata sulla celebre maschera del teatro classico napoletano tanto presente nelle opere di Eduardo Scarpetta. A gennaio sarà la volta di Tombolata Show, Nel nome del padre per la regia di Domenico Laddaga, Rosalina the end autumn night’s nightmare di Giovanni Piscitelli che ha debuttato, con successo, l’anno scorso al teatro Spazio Libero e Napoliscura uno spettacolo in due atti unici: Quinnicina di Luca Nasuto e Abbandonata di Vittorio Adinolfi.

Febbraio inizierà con Leopardi Shock, storia intima del nostro tempo e proseguirà con Tutte li femmene de Pulecenella diretto da Gianluca Masone e Storie di donne, d’amore e di legge tratto da Boccaccio e diretto da Paolo Bussagli. La ricca stagione prosegue con Morano e Rosicca, Don Alonso Quijano detto il buono, Versi spezzati con Arnolfo Petri, il Riccardo III diretto da Oscar De Summa. La insolita lezione del professore O.T. di Massimo Maraviglia, Bimbi in bilico di Pippo Cangiano, Intercityplus di Carmine Borrino, Dissènten, Delitto diletto in teatro, Il potere di Zahhak e Valentin Express costituito da sketch del celebre Karl Valentin.

Gli appuntamenti sono molteplici e tutti molto interessanti, sicuramente il modo migliore di festeggiare i 40 anni di questo teatro storico, nato nel 1972, la cui memoria storica è ancora impregnata dei primi passi di tanti importanti attori partenopei (Massimo Troisi per citarne uno solo).

Print Friendly

Manlio Boutique