Manlio Boutique

L’attore napoletano interprete di una performance in strada per il Madre.

Non è bastata la pioggia napoletana a fermare il San Gennaro-Giobbe per i vicoli della città. Ieri 24 ottobre alla ore 17,30 una processione teatrale è partita dal Museo del Tesoro di San Gennaro, in direzione via Duomo e Largo Donnaregina, per concludersi alla Chiesa Donnaregina Vecchia, luogo della singolare “deposizione”. Paolo Consorti, ideatore del progetto “Rebellio Patroni” ha invitato l’attore napoletano Giobbe Covatta a vestire i panni del santo patrono di Napoli, per trasformare la monnezza in oro.

Napoli, come simbolo di un’Italia meravigliosa, ma sull’orlo del precipizio. Un’azione paradossale che ha l’intento di raccontare il presente. Il Giobbe-San Gennaro ha percorso le vie di Napoli accompagnato da un carretto arredato con un sontuoso presepe napoletano, con tanto di teca devozionale dove è ritratto il Giobbe-San Gennaro. Il miracolo della trasformazione della monnezza in oro è avvenuto al Museo Madre, conclusione di una flash-mob artistica e satirica, che non si è piegata nemmeno alla pioggia. Magari bastasse il buon Giobbe a risolvere i problemi.

Rosario Esposito La Rossa

 

Print Friendly

Manlio Boutique