Manlio Boutique

Cronache teatrali dall’«Avanti!», 1916-1920

L’ondina di Praga e Le Rozeno di Antona Traversi al Carignano

La compagnia Borelli-Piperno ha già presentato due esumazioni del teatro italiano quasi contemporaneo. L’ondina di Marco Praga e Le Rozeno di Camillo Antona Traversi. Due lavori pleonastici, che hanno rivissuto e rivivranno per alcune sere di quella effimera vita alla quale erano destinate. Che ci fossero o no, a nessuno era importato finora e a nessuno importerà per l’avvenire. La necessità di variare il solito menu, ora che la guerra impedisce la superproduzione di novità francesi, le ha fatte rispolverare, e il ristabilirsi in equilibrio della bilancia le farà riscomparire. La commedia del Traversi è la piú massiccia e pesante delle due. È una macchinosa concezione che si fa tiepidamente applaudire perché costruita su uno dei motivi sentimentali di piú facile presa: la maternità che mantiene puri i suoi affetti anche attraverso la putredine dell’ambiente sociale e familiare. Accoglienza glaciale ai primi due atti; e stentati applausi agli ultimi due.
(4 gennaio 1917)
Antonio Gramsci
Print Friendly

Manlio Boutique