Manlio Boutique

L’esilarante commedia degli equivoci diretta da Niko Mucci ha debuttato al Teatro La Giostra di Soccavo.

Scoprire dopo quasi trenta anni che il tuo quartiere ospita un teatro è una grande e piacevole sorpresa, soprattutto perché il Teatro La Giostra (via dello Sport 39, Soccavo – Na; Tel. 081 587 40 87; lagiostrateatro@gmail.com) anche se è di piccole dimensioni, accoglie spettacoli di grande valore.

Lo scorso sabato il teatro di Soccavo ha aperto le porte a Soap clinic, la nuova commedia riadattata e diretta da Niko Mucci.

Come suggerisce il titolo, la vicenda si svolge all’interno di una clinica psichiatrica ed il protagonista, il dottor Prentis, interpretato da Antonio Buonanno, è il direttore alla ricerca di una nuova segretaria. Il titolo dello spettacolo suggerisce anche che questa storia, in realtà, è tratta da una soap opera, di cui rispetta i canoni tradizionali appartenenti al genere, compreso un improbabile e assurdo lieto fine familiare che appiana improvvisamente tutte le difficoltà. La giostra in scena gira così tra tentativi di tradimento e di violenza sessuale, equivoci e personaggi strambi, ognuno dei quali è dotato di un particolare tic, disturbo o mania. Ma la protagonista assoluta dello spettacolo è la Bugia, intorno alla quale si sviluppa tutta la narrazione.

Il dottor Prentis, infatti, sembra quasi incapace di dire la verità, anche se ciò potrebbe salvare una vita o evitare la galera a qualcuno. Anzi, quest’ultimo continua a persistere nell’inventare giustificazioni e storie assurde che conducono sempre di più a creare maggior confusione. La Bugia viene portata fino all’estremo al punto da costringere i personaggi a scambiarsi le identità per poter sfuggire da un triste e, apparentemente, inevitabile destino. Proprio grazie a tutti questi giri di giostra, l’esiguo (purtroppo!) pubblico presente in sala ride di gusto e si intrattiene piacevolmente con una commedia brillante e dai toni non volgari.

La grande assente in scena è ovviamente la Verità, nonostante rappresenti la strada più semplice che potrebbe portare da subito alla risoluzione dei fatti. Ma pare che quest’ultimi debbano sempre sottoporsi ad interpretazioni e a subire modifiche per sviare la realtà.

Notevole risulta il lavoro di regia di Niko Mucci che ha saputo adattare il testo in base alle capacità dei suoi giovani e brillanti attori, lasciando loro evidente spazio per esprimersi e per trovare i propri personaggi. Quasi palpabile risulta la grande e naturale complicità tra Silvana Pirone e Fabiana Fazio, le quali riescono perfettamente ad intendersi anche solo con un’occhiata. In particolare alla Fazio va il merito di essersi cimentata in un ruolo non facile, molto caratterizzato da espressioni facciali molteplici che riescono a strappare più di una risata ad un sorpreso pubblico. L’unico personaggio che sembra stare un po’ troppo dietro le quinte e che non subisce alcun climax rispetto al coinvolgimento nella storia è il sergente interpretato dallo stesso Mucci, la cui interpretazione è sicuramente una perla esilarante che si spera, però, possa trovare maggior spazio nelle prossime rappresentazioni.

Gli altri due attori in scena sono Mario Di Fonzo e Federica Altamura, due giovanissime ottime spalle che contribuiscono con efficacia a ben far funzionare il meccanismo sotteso alla storia.

Soap clinic sarà ancora in scena prossimamente il 1 e 2 dicembre presso Il  Torchio – Spazio per le arti di Somma Vesuviana e dal 7 al 9 dicembre al Teatro Area Nord di Piscinola (Na)

Gabriella Galbiati

 

 

Per info e prenotazioni a Il  Torchio – Spazio per le arti

via Colonnello Aliperta, Parco degli Aromi
Somma Vesuviana (Na)

http://www.spaziotorchio.it/ – info@spaziotorchio.it

Cell.  3337537731

 

 

Per info e prenotazioni al TAN:

Via Nuova Dietro la Vigna, Lotto 14/B, Napoli

liberascena@libero.it

Tel. 081 195 71 331 – 081 58 51 096

 

Print Friendly

Manlio Boutique