Manlio Boutique

Tensione al San Carlo alla prima de “La Traviata”. Manganellati i manifestanti, mentre le istituzioni si godono lo spettacolo.

 

Fonte La Repubblica

Serata da dimenticare per il Teatro San Carlo e per i cinque ministri spettatori della prima replica de La Traviata. Prima dei manifestanti disegnano con dello spray una x rossa su due grandi immagini stampate di Pompei e Palazzo Reale. Vengono denunciati i crolli degli scavi di Pompei e i tempi lunghi nell’aggiudicare le gare. Poi subentrano collettivi studenteschi, che si riuniscono davanti le porte del San Carlo. Parlano di oltre 205 milioni destinati alla cultura, spesi “male” dalle amministrazioni locali. Contro gli studenti 60 poliziotti in assetto antisommossa: è scontro. La situazione degenera dopo una carica della polizia. Tre sono i ragazzi feriti, mentre uno studente, colpito da manganellate, sviene. Tra gli slogan urlati dai manifestanti l’indignazione nel «vedere gente uccisa a Scampia e ministri che vengono invece qui a teatro» e l’invito ai poliziotti di unirsi alla protesta, perchè «la crisi e i tagli toccano anche a voi». In tarda serata ancora un’altra carica dei poliziotti, mentre in sala i ministri Profumo, Severino e altri si godevano lo spettacolo.

 

Rosario Esposito La Rossa

 

 

Print Friendly

Manlio Boutique