Manlio Boutique

La compagnia “Teatri 35” ideatrice di un laboratorio dedicato all’antica arte dei “Tableaux Vivants”.

Oggi pomeriggio alle ore 17:00, presso la sede dell’Associazione Culturale Teatrale “Teatri 35” sita a Largo Proprio d’Arianiello 12, si terrà la presentazione del primo Laboratorio interamente dedicato all’antica arte dei “Tableaux Vivants”.

Costituitosi come compagnia nel luglio del 2010, il nucleo artistico di “Teatri 35”, attualmente composto da Gaetano Coccia, Francesco De Santis e Antonella Parrella, è professionalmente attivo da ormai dieni anni principalmente sul territorio campano (dal 2005 si occupa anche della Direzione Artistica del Festival Troia Teatro), operando soprattutto nel campo della sperimentazione teatrale e dell’educazione (non a caso gli attori della compagnia sono anche operatori d’infanzia certificati).

Avendo incentrato la propria ricerca prevalentemente sul rapporto fra teatro, arti visive e musica, la compagnia “Teatri 35” ha trovato nei “Tableaux Vivants” la sua più congeniale modalità espressiva e l’opportunità di sperimentare un’infinita gamma di soluzioni creative.

Nata nel ’700 e sviluppatasi successivamente in tutta Europa nei primi anni del ’900, la tecnica dei “Tableaux Vivants” (immagini viventi) consiste nella capacità degli attori di ricostruire, senza l’ausilio delle quinte, importanti opere pittoriche in cui il corpo diviene metamorfico veicolo di carne di scene e di atmosfere, strumento in continuo divenire di immagini in movimento che si offrono alla vista dello spettatore in una incessante costruzione e decostruzione di sé.
Come si legge nelle note di presentazione del laboratorio, opere pittoriche e musica classica sono le direttrici che gli attori di Teatri 35 privilegiano nel loro lavoro sui Tableaux Vivants: ogni nuova performance, dunque, nasce dall’incontro tra queste due forme espressive, «un incontro che richiede una lunga fase di ascolto, osservazione, selezione e di studio che procede fino a quando non si raggiunge la combinazione ottimale tra le due componenti». «Arrivare alla costruzione del quadro – precisano gli attori – non è il fine; ciò che viene ricercata è una modalità di lavoro in cui il corpo è semplice strumento, un mezzo al pari di un stoffa o di un cesto».

Il laboratorio si rivolge ad un gruppo di massimo 8 persone senza limiti di età e senza la necessità di aver maturato pregresse esperienze in ambito teatrale. Diverse sono le tematiche che verranno affrontate durante il ciclo delle lezioni: pittura, tecnica dei tableaux vivants, ricostruzione dei costumi con l’utilizzo di stoffe, uso dello spazio scenico, il corpo come opera d’arte, la musica come cornice e ambiente.

Il laboratorio prevede 20 incontri da 3 ore ciascuno che si terranno tra il 25 gennaio e il 9 giugno preferibilmente il martedì o il venerdì alle 19:00 presso la sede dell’Associazione. Tra giugno e luglio, inoltre, gli allievi del laboratorio lavoreranno all’allestimento di una performance finale che sarà prodotta dalla compagnia Teatri 35 e presentata nell’ambito del Festival Troia Teatro 2013.

 

Armando Mascolo

 

 

Per informazioni:

Associazione Culturale Teatrale Teatri 35

Largo Proprio d’Arianiello, 12 80138 Napoli

Tel.: 081/19303211

Sito internet: www.teatri35.it

e-mail: teatri35@gmail.com

 

Print Friendly

Manlio Boutique