Manlio Boutique

Tante iniziative per aiutare Città della Scienza. Domenica un flash mob, che ha raccolto 8 mila partecipanti, e uno spettacolo per bambini sul tema della ribellione.

 

Un’altra ferita è stata inferta alla città di Napoli. Un vasto incendio ha devastato e incenerito in poche ore lo spazio museale della Città della Scienza a Bagnoli, nella notte del 4 marzo. Simbolo questo di un vero proprio fallimento sia civile che sociale.

Una città continuamente costellata da atti criminali che lentamente, ma inesorabilmente, stanno inaridendo tutto ciò che di vivo e sano c’è. Una macchia nera che rischia di inglobare in sé anche lo spirito di riscatto e rivalsa di un intero popolo. Un vero e proprio cancro per la città del sole che non arresta il suo cammino.

Quale è il movente di questa distruzione del Polo scientifico? Diverse piste indicano un giro di affari milionario che investe la bonifica di Bagnoli e la conseguente vendita dei suoli. Come al solito, dopo lo shock iniziale, il tutto viene messo a tacere.

Ma ora basta.

Una città così particolare, che può essere considerata un museo all’aperto, in cui si respira l’aroma del teatro, la fragranza della musica e il profumo dell’arte e che ha tanto da offrire ma che viene continuamente colpita e bombardata, spogliata di tutto il suo splendore. Napoli non è solo spazzatura e camorra, ma nemmeno solo pizza e mandolino. Napoli è uno dei centri vitale e pulsanti della cultura italiana.

Per questo lo slogan di chi si è indignato di fronte la distruzione di uno dei simboli della cultura e dello sviluppo a Napoli è “Ribelliamoci a tutto ciò, ribelliamoci a chi, per stupidi motivi economici non esita un minuto per annientare la propria città”. A bruciare non è stata solo la Città della Scienza infatti, ma anche l’anima della parte sana di Napoli ferita, ancora una volta, nel profondo.

Ed è proprio con questo spirito di ribellione che domenica 10 marzo, alle 11, davanti davanti ai cancelli del museo di Bagnoli, avrà luogo il Flash Mob che ha preso vita su facebook e che, passando di bacheca in bacheca, nel giro di pochissimo tempo ha ricevuto un numero impressionante di adesioni; numero in continua crescita.

Tutti vestiti con una maglia bianca e il lutto al braccio per urlare con un’unica voce “BASTA”. Basta a chi riduce questa città in uno stato di miseria e degrado; basta a chi sta distruggendo il nostro futuro e quello di Napoli; basta con questi atti di violenza che inaridiscono e uccidono ogni spirito di rivalsa; basta a chi fa emergere solo la faccia negativa della città. Un modo per far sentire anche la parte sana di Napoli che è viva ed è pronta a riprendersi il suo posto, i suoi diritti. Un momento quindi per diventare attivi e non assistere solamente a questi atti criminali, con il capo chino per paura di ritorsione, facendo qualcosa di concreto.

Gli organizzatori del flash mob precisano: “È un appello questo lanciato a tutti, sia a coloro che inorridisco per questi avvenimenti ma restano nel buio soffocando la loro rabbia, sia a coloro che, invece, fanno finta che nulla sia successo, o peggio ancora a coloro che si sono ormai rassegnati a tutto ciò”.

Questa del Flash Mob non sarà l’unica iniziativa a favore della Città della Scienza infatti, sempre domenica 10 marzo, alle 12, il Teatro Galilei 104 ( sede del teatro per ragazzi Le Nuvole), risparmiato dall’incendio, ospiterà nella sala Newton lato Bic (Business Innovation centre), lo spettacolo per bambini Dalle nuvole Bruno del Teatro Pirata di Jesi. Un atto di ribellione contro chi vuole fermare e spezzare non solo la città ma anche la cultura; un atto di coraggio per non piegarsi davanti alle minacce, agli atti intimidatori; un po’ come il protagonista dello spettacolo Bruno che, sognando di poter far crescere un giardino nel deserto riesce, con la sua determinazione, a dar vita a cose che sembravano ormai morte.

 

Carmela Pugliese

 

Info spettacolo:

Sala Newton, Città della Scienza

per bambini dai 5 anni

Posto unico: 7 euro, ridotto scuole 6 euro

Tel. 081239 56 53/5666

 

Info flash mob:

http://www.facebook.com/events/135051080001270/

 

 

 

Print Friendly

Manlio Boutique