Manlio Boutique

Sedici milioni di euro per il progetto, ma il programma ancora non c’è. E cambiano anche le date.

 

IMG_0192Undici milioni destinati a eventi culturali tenuti a Napoli, altri cinque per la gestione delle iniziative promosse dai siti Unesco di tutta la Campania. In tutto solo sedici milioni di euro che serviranno per l’organizzazione del Forum delle Culture 2013; pochi in realtà se inizialmente i milioni dovevano essere 150.

Inoltre, nonostante l’inizio dell’evento sia previsto per il 10 aprile, il programma del Forum è ancora assente, poiché “questi fondi – ha dichiarato il capo di gabinetto del Comune di Napoli Attilio Auricchio – li abbiamo visti azionabili solo due mesi fa. Il Forum è un’iniziativa legata a finanziamenti, che non sono europei ma del governo, a valere sul Piano di azione coesione”.

Lo stesso Auricchio, durante la riunione delle commissioni Cultura e politiche giovanili del Consiglio comunale di Napoli, svoltasi per fare il punto sulla situazione Forum delle Culture, ha dato l’annuncio di una rimodulazione dell’accordo con la Fundaciò Forum Universal de les Cultures, ente titolare del marchio e organizzatore del primo Forum svoltosi a Barcellona nel 2004.

Il testo, di imminente sottoscrizione, prevede il pagamento di soli 700 mila euro per l’acquisizione del marchio, a fronte degli 1,3 milioni previsti dall’accordo raggiunto solo poche settimane fa e che già prevedeva un grosso sconto giacché la cifra di partenza era 4,2 milioni.

La situazione di partenza non è affatto buona: con un programma ancora assente a pochi giorni dall’inizio dell’evento, già ci sono 2,6 milioni di debiti, dei quali 700 mila per la Fundaciò.

I pochi fondi disponibili hanno portato alla decisione di cambiare il programma dell’evento: non più 101 giorni consecutivi, ma 101 giorni diluiti nel corso dell’anno.

 

Valerio Corvino

Print Friendly

Manlio Boutique