Manlio Boutique

Al Cellar Theory un primo esperimento, per il lancio di una comicità ‘pensata’, con Maurizio Capuano.

umoremaligno_logo

Il logo di Umore Maligno

Se nominiamo la Stand Up Comedy non tutti recepiscono subito di cosa si tratti, se parliamo invece di cabaret è facile intuire l’argomento. Questo perchè ‘cabaret’ è una parola che ha un sapore più nostrano e che conduce il pensiero immediatamente ai tanti protagonisti televisivi del genere, da Zelig a Made in Sud.

La Stand Up Comedy di primo acchito potrebbe essere definita come il cabaret all’americana ma incapperemmo in un errore clamoroso, perché mentre il cabaret è (o perlomeno dovrebbe essere) puro intrattenimento, per ridere senza pensare, una comicità, insomma,  “di pancia”, la Stand Up Comedy invece è qualcosa di molto diverso. 

Si pone, sì, l’obiettivo di divertire ma anche quello di far riflettere, di far nascere un punto di vista alternativo su quanto ci circonda. Purtroppo la Stand Up Comedy in Italia è quasi totalmente assente, per colpa della sovrabbondanza di facile intrattenimento televisivo, sia perché sono pochissimi quelli che si arrischiano a proporlo.

Per questo, sfortunatamente, nomi come Bill Hicks o George Carlin diranno ben poco alla maggior parte di coloro che leggeranno queste righe. Qualcuno però sta cominciando ad avanzare i primi passi, per smuovere un po’ il pubblico dall’apatia cabarettistica.

Maurizio Capuano

Maurizio Capuano

Come l’intervento teatrale Umore Maligno Stand Up, a cura degli autori del gruppo di Umore Maligno e di Maurizio Capuano, prodotto insieme ai ragazzi di Naviganti InVersi.

Lo spettacolo messo in scena al Cellar Theory (di via Giuseppe Bonito Oliva di Napoli), è però il primo passo di un esperimento ben più ambizioso: Rise ‘eM Up, il cui obiettivo è riuscire a portare finalmente anche in Italia la satira della Stand Up Comedy, tramite un gruppo di persone che abbia la volontà di affrontare questo nuovo genere di spettacolo. I provini sono infatti già stati avviati e la ricerca è ancora aperta.

Ritornando allo spettacolo Umore Maligno Stand Up, la satira del monologo di Maurizio Capuano è stata incisiva e divertente allo stesso tempo, priva di colori politici o di pregiudizi, di falsi buonismi e bigottismo. Il tutto intervallato da intramezzi musicali jazz a cura di Laura Ammendola, cantante dalle notevoli capacità.

Un esperimento riuscito dunque. L’unico ostacolo alla diffusione di questo genere nel nostro paese pare sia il pubblico, non abituato a questo stile di umorismo, che andrebbe educato. Non possiamo far altro perciò, che augurarci il prosieguo di questa prima esperienza, che nonostante tutto ha avuto una bella dose di consensi, per poter fruire finalmente anche di una comicità che non sempre lascia il tempo che trova.

Gennaro Monforte

Info:

Se volete partecipare ai provini per la Stand Up Comedy, che si terranno il 28 marzo presso il Cellar Theory cliccate su: www.facebook.com/RiseemUp  

Print Friendly

Manlio Boutique