Manlio Boutique

Ecco la guida di cosa andrà in scena questa sera.

 

Per il NTFI:

Nuova immagine 2Desdemona, in lingua inglese con sottotitoli in italiano. Testo Toni Morrison, regia Peter Sellars, con Tina Benko e Rokia Traoré, musicisti Mamah Diabaté, Mamadyba Camara, coro Fatim Kouyaté, Bintou Soumbounou, commissionato e coprodotto da Wiener Festwochen, Théâtre Nanterre-Amandiers, Cal Performances – Berkeley – California, Lincoln Center for the Performing Arts – New York, spielzeit’europa | Berliner Festspiele, Barbican – London, Arts Council Festival, London 2012 Festival.

Desdemona è un “concerto teatrale” che nasce dalla collaborazione tra la scrittrice afro-americana Toni Morrison (premio Nobel per la letteratura) e la nuova regina della musica afro, Rokia Traoré. Accolto con grandissimo successo a Los Angeles, New York, Parigi, lo spettacolo è un viaggio attraverso i continenti e le culture: al centro della scena, la parola recitata di Desdemona incontra la voce di Rokia Traoré che, avvolta nelle sonorità del suo coro di donne africane, darà vita a un grande rito teatral-musicale.

TEATRO MERCADANTE
Piazza Francese 46, Napoli
Giorni e orari: 19 giugno ore 20
Biglietti: Intero € 25 /Under 26 e Over 65 € 15 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 18/ Possessori Card professionale € 10

 

 

PolvereIn prima mondiale debutta Polvere ritorneremo di Claudio Buono, regia Roberto Nicorelli, con Antonella Morea, Massimo Andrei, Viviana Cangiano, Raffaele Imparato, la voce registrata del critico musicale è di Leopoldo Mastelloni, produzione Fondazione Campania Dei Festival – Napoli Teatro Festival Italia, in coproduzione con Positano Teatro Festival – Premio Annibale Ruccello, produzione esecutiva Le Pecore Nere S.R.L.

Uno spettacolo che trascina lo spettator in una storeia briosa e sarcastica. Al funerale di Viridiana Terranova, leader del popolare gruppo musicale Shangri-La, Dalia e Ludovica, le altre due componenti della formazione nonché figlia e sorella della defunta, litigano violentemente. Sono, separate dall’odio per vecchi rancori da cui sono sollevate dalla consapevolezza che, con la morte di Viridiana, amministratrice unica dei beni della band, potranno finalmente non vedersi più: scioglieranno il gruppo e godranno del patrimonio accumulato. Il momento della lettura del testamento, però, riserva loro una brutta sorpresa

Museo Nazionale di Pietrarsa (Sala Cinema)
Traversa Pietrarsa, Napoli
Giorni e orari: 19 giugno ore 20 / 20 giugno ore 20
Biglietti: Intero € 25 /Under 26 e Over 65 € 15 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 18/ Possessori Card professionale € 10

 

 

20130615_pamela_1_Altra prima mondiale è Nata sotto una pianta di datteri liberamente tratto da Yusdra e la città della sapienza di Daniela Morelli, adattamento drammaturgico di Daniela Morelli e Gigi Di Luca, regia Gigi Di Luca, con Pamela Villoresi, Dalal Suleiman, Marzouk Mejri, produzione Fondazione Campania dei Festival – Teatro Festival Italia, in coproduzione con La Bazzarra

Questo lavoro racconta la storia di due donne: quasi cieca e matriarca di una tribù nomade, Leyla ha consegnato Yusdra, la nipote prediletta, all’Occidente. Entrambe sono “nate sotto una pianta di datteri”, un destino che le indica custodi della biblioteca di famiglia e di un inconfessabile segreto.

Museo Nazionale di Pietrarsa (Arena)
Traversa Pietrarsa, Napoli
Giorni e orari: 19 giugno ore 22 / 20 giugno ore 22
Biglietti: Intero € 25 /Under 26 e Over 65 € 15 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 18/ Possessori Card professionale € 10

 

 

Per la sezione FRINGE:

AmletoAmleto?, con Stefano Pietro Detassis e Maura Pettorruso, produzione Macelleria Ettore_teatro al kg, in coproduzione con Artè Teatro Stabile d’Innovazione di Orvieto (TR), La Corte Ospitale di Rubiera (RE), Fondazione Campania dei Festival – E45 Napoli Fringe Festival.

Due attori in uno spazio nudo si pongono le domande di Amleto e compiono un viaggio nell’universo di Shakespeare. Amleto è una grande domanda, l’immagine dell’uomo moderno che si chiede il significato delle cose e di tutto ciò che lo circonda. Amleto è soggetto e oggetto della domanda. Domande su di sé, sugli altri, sul mondo. Le fa ognuno di noi, le fa il pubblico che assiste allo spettacolo. Il montaggio è nella testa dello spettatore. Ognuno – da qualche parte – trova un pezzo di sé. L’eco di una domanda cui non ha risposto.

CAPPELLA SAN SEVERO
Via Francesco de Sanctis 19,Napoli
Giorni e orari: 19 giugno ore 21
Biglietti: Intero € 10 /Under 26 e Over 65 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 8 / Possessori Card professionale € 5

 

 

ilariascarpa-non-ora-non-qui.jpg-w-504-038-h-336Not here not now! just another fucking theatre entertainment, di e con Andrea Cosentino, regia Andrea Virgilio Franceschi, produzione Pierfrancesco Pisani, in coproduzione con Kilowatt Festival, Litta_Produzioni, Associazione Olinda, Infinito srl, Fondazione Campania dei Festival – E45 Napoli Fringe Festival.

Un incontro/scontro da teatranti con la body art, il lazzo del clown che gioca con il martirio del corpo come testimonianza estrema. Il resoconto di un’esperienza attiva con Marina Abramovich, sotto forma di dramoletto polifonico. Un assolo da stand up comedian per spettatori passivi e programmaticamente maltrattati, con pupazzi parrucche martelli di gomma e nasi finti. E ketchup, naturalmente.

MUSEO MADRE – Sala Polifunzionale
Via Luigi Settembrini 79, Napoli
Giorni e orari: 19 giugno ore 19
Biglietti: Intero € 10 /Under 26 e Over 65 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 8 / Possessori Card professionale € 5

 

 

PinocchioAugmented Pinocchio, regia e interpretazione Michele Cremaschi, scenografie e modellazione 3D studenti al terzo anno di corso alla LiberaAccademia di Belle Arti di Brescia, produzione Associazione Retroscena, in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival – E45 Napoli Fringe Festival

Lo spettacolo è una ricerca a partire dalla visual comedy dove il linguaggio del corpo si confronta con gli ologrammi presenti in scena. La storia di Pinocchio, scritta da Collodi nel 1881 e pubblicato nel 1883, sarà traccia per rappresentare alcune parti della favola, che più di altre sono metafora delle illusioni che quotidianamente subiamo. Attori che scompaiono, oggetti che volano, realtà che sembrano esserci o forse no, sono possibilità per una scrittura dove l’intrattenimento si fonde alla magia della messa in scena.

Galleria Toledo
Via Concezione a Montecalvario, 34
Giorni e orari: 19 giugno ore 20 / 20 giugno ore 22.30
Biglietti: Intero € 10 /Under 26 e Over 65 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 8 / Possessori Card professionale € 5

 

 

NicolaiL’uomo senza contenuto – Trittico dello Spaesamento (3° quadro L’infanzia di un capo), drammaturgia e regia Roberta Nicolai, interpreti: Michele Baronio, Rosa Palasciano, Valerio Peroni, Enea Tomei,Arianna Veronesi, produzione HIKARI produzioni/Roberta Nicolai, in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival – E45 Napoli Fringe Festival

Scaturito da L’uomo senza contenuto di G. Agamben e Infanzia di un capo di J.P. Sartre, il terzo quadro del Trittico dello spaesamento, indaga l’identità dell’uomo contemporaneo. Lucien, unica figura del Trittico a possedere un nome, è agito da tutti gli attori in scena in un mondo referenziale ed autarchico. Tormentato dall’auto-osservazione e dall’incapacità di vivere l’esistenza sentendosi parte di un tutto, Lucien si avvolge su se stesso, in un’inquietante alternanza di sonnolenza e violenta appropriazione del mondo.

Teatro Sannazaro
Via Chiaia n.157
Giorni e orari: 19 giugno ore 21 / 20 giugno ore 20:15
Biglietti: Intero € 10 /Under 26 e Over 65 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 8 / Possessori Card professionale € 5

 

 

Lenna profiloCantare all’Amore di e con Nicola Di Chio, Paola Di Mitri, Miriam Fieno, produzione La Ballata dei Lenna, in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival – E45 Napoli Fringe Festival

Tre storie ignoranti. Tre giovani come tanti. Tre vite prive di importanza. Un giorno quasi per caso, un avvenimento banale, apre una crepa e intreccia le loro strade. Tra i tre presto si insinua un dubbio, si palesano questioni private, ancora una volta la vita che si conosce fa a pugni con quella che si vorrebbe vivere, e mai nessuna parte esce sconfitta da questo scontro. Fino a quando l’amore si rivela, e la sua luce ferisce e terrifica come la morte. Non ci si può tenere alla larga, a tempo debito l’amore e la morte colpiranno. Non sappiamo a che ora. Ma a qualsiasi momento noi saremo impreparati. Sì…Ti amerò per sempre, fin che morte non ci separi.

Sala Assoli
Vico Lungo Teatro Nuovo, 110
Giorni e orari: 19 giugno ore 22 / 20 giugno ore 21
Biglietti: Intero € 10 /Under 26 e Over 65 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 8 / Possessori Card professionale € 5

 

 

MammonaLa iatta Mammona, scritto e diretto da Terry Paternoster, con Teresa Campus, Valentina Cocco, Irma Carolina Di Monte, Ramona Fiorini, Terry Paternoster, Gianni D’Addario, Salvatore Langella, Angelo Lorusso, Urbano Lione, Ezio Spezzacatena, produzione Terry Paternoster – Collettivo InternoEnki, in coproduzione con Fondazione Campania dei Festival – E45 Napoli Fringe Festival

Testimonianze di abusi perpetrati da preti e vescovi vengono da 23 paesi del mondo. Una notizia che diventa “fatto”, quando il faro si accende in un paesino del sud Italia: un prete costringe ad abortire la sua mantenuta. La donna muore durante l’intervento e il prete ne celebrerà la messa requiem, appoggiato dall’omertà dei fedeli. La iatta Mammona è un’opera teatrale in chiave buffonesca, un’interpretazione grottesca del puritanesimo e dell’ipocrisia di un’Italia che nel 2013 non ha il coraggio di aprire gli occhi.

Luogo Tunnel Borbonico
Vico del Grottone, 4
Giorni e orari: 19 giugno ore 19 e ore 21.15 / 20 giugno ore 19 e ore 21.15
Biglietti: Intero € 10 /Under 26 e Over 65 – Possessori Card generica – iscritti newsletter € 8 / Possessori Card professionale € 5

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Print Friendly

Manlio Boutique