Manlio Boutique

La kermesse, giunta alla decima edizione, consegnerà a Leopoldo Mastelloni il premio Annibale Ruccello. E dal 29 al 10 agosto si alterneranno spettacoli e concerti.

 

Lalla Esposito e Peppe Miale tra i protagonisti della rassegna

Lalla Esposito e Peppe Miale tra i protagonisti della rassegna

Giunge alla decima edizione il Positano Teatro Festival, la pregevole kermesse teatrale diretta da Gerardo D’Andrea che animerà di musica e prosa alcuni fra gli scorci positanesi più belli – e da quest’anno anche piazza Costantinopoli a Praiano – tra il 29 luglio e il 10 agosto.

Circa 140, ad oggi, gli spettacoli ospitati portando a teatro più di 28 mila spettatori, ed entusiasta si dimostra il direttore artistico che, non volendo assolutamente accennare alle ristrettezze economiche che il settore sta subendo, scegliendo piuttosto un atteggiamento ottimistico, dichiara «che il bello deve ancora venire». Della stessa opinione il sindaco di Positano, Michele De Lucia, che sottolinea come nonostante i tagli, «il Comune non solo continua ad investire sul Festival, ma amplia i luoghi delle rappresentazioni, raggiungendo Praiano in una ottica di collaborazione tra i comuni della costiera amalfitana» che ci si auspica porti benefici non solo in termini turistici ma anche agli stessi abitanti .

13 i giorni di rappresentazioni, 15 gli spettacoli in cartellone, tra cui 4 novità e 3 debutti e, naturalmente, confermato il Premio Annibale Ruccello, che la sera del 5 agosto, dalla giuria composta dai giornalisti Giulio Baffi (La Repubblica), Moreno Cerquetelli (TG3), Stefano De Stefano (Corriere del Mezzogiorno), Cecilia Donadio (RAI TG Regione), Titta Fiore (Il Mattino), Diego Paura (Roma), sarà consegnato a Leopoldo Mastelloni per la carriera e consisterà nella scultura realizzata da Paolo Sandulli.

Il Festival si aprirà il 29 luglio alle 21, sul sagrato della Chiesa Madre di Positano, con lo spettacolo proposto da Fausto Russo Alesi, già vincitore del suddetto premio nel 2005, e prodotto dal Piccolo Teatro di Milano, Natale in casa Cupiello: riduzione del celebre testo di De Filippo, presentato questa volta sotto forma di monologo; la chiusura, invece, sabato 10 agosto, presso il Teatro Giardino del Tennis, sarà affidata al Teatro che verrà, di cui saranno protagonisti i 3 corti scelti nel corso dell’ultima edizione de La Corte della Formica, ovvero Epochè, Interno’s e Un gioco, promessa e svolta.

A seguire, la musica e il teatro si alterneranno in un vortice d’arte che, di sera in sera, vedrà in scena:

30 luglio, piazzetta Liparlati
Concerto Blu di e con Lalla Esposito, accompagnata dai musicisti Antonio Ottaviano (piano), Michele Del Canto (contrabbasso), Saverio Giuliano (clarinetto e sax soprano);

31 luglio, Teatro Giardino del Tennis
Nema Problema di Laura Forti e con Giampiero Iudica, regia di Pietro Buontempo;

1 agosto, Teatro Giardino del Tennis
Il Cortile di e con Spiro Scimone, insieme a Francesco Sframeli e Gianluca Cesale, regia di Valerio Binasco;

2 agosto, Teatro Giardino del Tennis
Luparella e le altre con Enzo Moscato, Cristina Donadio e Giuseppe Affinito, regia di Enzo Moscato;

3 agosto, piazzetta di Montepertuso
Pulcinella e l’erede universale di e con Masssimo De Matteo, Sergio Di Paola  e Peppe Miale, regia di Massimo De Matteo;

4 agosto, Teatro Giardino del Tennis
Polvere ritorneremo di Claudio Buono, con Antonella Morea, Massimo Andej, Viviana Cangiano, Raffaele Imparato, regia di Roberto Nicorelli;

5 agosto, Teatro Giardino del Tennis – Serata di gala Premio Annibale Ruccello
Moonlight Serenade con Leopoldo Mastelloni;

6 agosto, piazza Costantinopoli a Praiano
…è calva… ma a volte usa le parrucche di Ciro Pellegrino, con Carlo Liccardo, Viviana Esposito, Diego Sommaripa, Roberta Astuti, Yuri Napoli, Francrsco saverio Esposito, regia di Ciro Pellegrino;

7 agosto, piazzetta di Nocelle
Tutta pe’ mme con Massimo Masiello accompagnato da Gaetano Cassese (arrangiamento e tastiera), Mimmo Fiscale (percussioni), Peppino Fiscale (sax), Peppe Donato (basso), e la ballerina Tonia Carbone  ;

8 agosto, Teatro Giardino del Tennis
L’anima buona di Lucignolo di Claudio Buri, con Luca Saccoia, Enzo Attanasio e Mario Zinno;

9 agosto, piazzetta Chiesa Nuova
L’incanto di Partenope 2 con Antonella Morea e interventi estemporanei di Gerardo D’Andrea;

 

imagesNovità di questa decima edizione, l’istituzione del Premio Pistrice – Città di Positano, ispirato all’animale mitologico raffigurato nel bassorilievo collocato sul muro del campanile della Chiesa Madre, e attraverso il quale il festival, insieme al sindaco e alla giunta, premierà un personaggio particolarmente legato alla storia del Festival e della città. La premiazione avverrà, a sorpresa, durante una della serate della kermesse.

L’ingresso al Festival è gratuito fino all’esaurimento dei posti a disposizione. Per prenotare, occorre chiamare dalle ore 9:30 alle ore 12:30 il numero  089 812 25 35.

 

Ileana Bonadies e Antonio Stornaiuolo

Print Friendly

Manlio Boutique