Manlio Boutique

 Va in scena, stasera, a Paestum uno spettacolo di Sarah Falanga sui moti del 1828. Nell’ambito della rassegna “Dal mito a più Infinito”.

 

Sarah Falanga

Sarah Falanga

Si ritorna indietro nel tempo. Potere del teatro.

Questa volta il periodo prescelto per un viaggio tra i secoli è il 1828, data dei moti cilentani, tentativo ci insurrezione per ripristinare la Costituzione del 1820 nel Regno delle Due Sicilie.

Lo spettacolo, intitolato Scetammone Ciliento, scritto e diretto da Sarah Falanga con le musiche di Angelo Loia, poeta musicale cilentano, andrà in scena ai piedi del Tempio di Nettuno di Paestum, stasera alle 21.30.

Scetammone Ciliento si ispira allo stile del musical, mescolando prosa e sonorità cilentane.

«Ho scritto uno spettacolo per Paestum – ha spiegato la regista- per gli odori ed i suoni che mi avvolgono, per gli sguardi speranzosi, furbi, critici, attenti, rassegnati, lamentosi. Ho voluto vederli vivi, sorridere. E’ uno spettacolo che appartiene al nostro popolo, lo spettacolo delle nostre origini, della quotidianità e della storia.»

Un disegno dei moti del 1828

Un disegno dei moti del 1828

Musica, danza e recitazione si uniscono così sul palco, caratterizzato da una scenografia estremamente essenziale.

La storia della rivoluzione cilentana del 1828 risulta in questo modo ancora moderna e attuale, espressione di un popolo ancora diviso sulle sue origini e che ancora stenta a ritrovare una sua coscienza collettiva e una sua identità.

La rappresentazione Scetammone Ciliento è solo uno dei tanti appuntamenti previsti nell’ambito della rassegna  “Dal mito a più Infinito”, promossa dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici e dal Comune di Capaccio Paestum e realizzata in collaborazione con il Museo Archeologico Nazionale. In programma drammaturgie scritte e dirette da Sarah Falanga  che spaziano da Dioniso ai moti del 1828.

Prossimo appuntamento previsto è per sabato 14 settembre, ore 21.30 con ... E lucevan le stelle – Lirica, musica e poesia in concerto per gli Dei.

La Redazione

Info
Biglietto d’ingresso : 5 euro
per info e prenotazioni : 339 3562828, 366 7474065
Accademia Magna Graecia (FB)

 

Print Friendly

Manlio Boutique