Manlio Boutique

“La dans des amants”, da laboratorio diventa spettacolo e va in scena a Pozzuoli dal 27 al 29 settembre.

 

1239886_10202206228261028_1618496985_nIl workshop di Sara Sole Notarbartolo, di cui parlammo qualche mese fa in un articolo dedicato, e giunto oramai a termine, si è trasformato in una performance che vedrà la luce dal 27 al 29 settembre a Pozzuoli. Più che di performance però occorre parlare di seconda tappa studio, così come la definisce la stessa Sara Sole. Insomma, un secondo passo di un percorso formativo che è ancora work in progress. Il laboratorio, partito a luglio allo spazio LED di Napoli, era incentrato sulla difficoltà della comunicazione tra uomo e donna in un rapporto amoroso, sull’incomprensione e sul fraintendimento che nascono dalle diversità. Questo stesso tema, elaborato, aveva portato, nell’ultimo giorno di workshop, alla creazione di uno spettacolo che ora viene riproposto.
La dans des amants, è prodotto da Taverna Est Teatro, ed è diretto da Sara Sole Notarbartolo.
La location non è stata “ufficializzata”, si parla di un recondito orto a Pozzuoli e le indicazioni in tale merito sono abbastanza chiare: raggiungere la rotonda di via Campana dove ci sarà qualcuno che accompagnerà gli spettatori sul posto. Quello che colpisce è il tipo di performance, si parla infatti di “spettacolo festa” la cui trama viene esplicata con poche parole: “Siamo in un piccolo paese italiano, nell’anno millenovecento e qualcosa. Nel resto del mondo c’è la guerra, ma qui niente, neanche una schioppettata. È la sera della festa e come ogni anno tutti sono pronti per il ballo e per i corteggiamenti. Le passioni dicono quello che non si dovrebbe sapere, la gente guarda quel che che non dovrebbe vedere. Ma qualsiasi cosa accada, l’unica cosa che conta è continuare a danzare.” Leggendo questi pochi spunti, il pensiero va d’istinto alle recondite realtà dei paesini dell’entroterra, tagliati fuori dalla “civiltà” o come in questo caso dalla guerra. «La scelta di ambientare lo spettacolo in una campagna – spiega la Notarbartolo – è nata dal bisogno di creare qualcosa di forte e autentico come un pezzo di terra nella campagna di Pozzuoli, vicino alla necropoli romana.» E forte e autentico sembra apparire lo spettacolo che promette coinvolgimento e divertimento agli spettatori che vorranno seguirlo.

Gennaro Monforte

 

 

venerdì 27 | sabato 28 | domenica 29 settembre

inizio spettacolo ore 21:00 in un recondito orto di Pozzuoli

per arrivare: prendete l’uscita della tangenziale Pozzuoli – via Campana, raggiungete la prima rotonda dopo l’uscita e lì troverete un amico che vi guiderà a destinazione. Appuntamento alle 20:30…

Print Friendly

Manlio Boutique