Manlio Boutique

L’Assessorato ai Beni Culturali della Regione Campania stanzia 18,5 milioni di euro per la creazione di eventi, volti a rilanciare il territorio.

images (1)Nonostante la delibera arrivata dalla Giunta della Regione Campania il 27 maggio 2013, che revocava i bandi per l’accesso ai finanziamenti, “prendendo atto dell’impossibilità di dare attuazione alla deliberazione n. 14 del 18 gennaio 2013, per la mancata costituzione del Tavolo Istituzionale; un ritardo che non garantirebbe l’osservanza dei principi di parità di trattamento e non discriminazione nei confronti di tutti i soggetti che hanno manifestato il proprio interesse alla procedura”, la Regione Campania è riuscita a varare, nell’ambito dell’attuazione POR Campania FESR 2007- 2013 per il recupero del territorio, un piano strategico che, grazie ad eventi , festival e mostre, rilancerà il turismo, sia esso religioso, culturale, paesaggistico e eno-gastronomico.

”Utilizziamo fondi POR per le misure 1.9 e 1.12 – ha spiegato l’assessore ai Beni Culturali Pasquale Sommese – risorse della terza ed ultima riprogrammazione del Piano di Azione e Coesione per i progetti provinciali, e fondi ordinari per la promozione turistico – culturale, di cui sono beneficiari i Comuni”.

L'assessore Pasquale Sommese

L’assessore Pasquale Sommese

I fondi, destinati a Comuni e Sovrintendenze, verranno strutturati in due periodi:

Per il primo periodo, che va da settembre 2013 a maggio 2014, sono stanziati 8 milioni di euro, i cui beneficiari sono i Comuni e le Sovrintendenze, che nel dettaglio verranno suddivisi: 4 milioni per eventi su siti culturali e attività di riqualificazione e restauro , gli atri 4 milioni saranno destinati alla promozione turistico – culturale (di cui beneficeranno solo i Comuni);

Per il secondo periodo, che va da giugno 2014 a gennaio 2015, stanziati altri 8 milioni di euro. L’8 novembre scadono i termini per avere i finanziamenti;

1,5 milioni di euro del Piano di Azione e Coesione per gli eventi di particolare spessore promossi dalle 5 Province campane. I progetti finanziati sono: Le note degli Angeli (Nola), Giracastello … di castello in castello (Acerra, Casamarciano, Cicciano, Avella, Sirignano), Il Carnevale delle Quadriglie (Palma Campania), Dalle origini al Medioevo, miti, storie, personaggi e arti nel Vallo di Lauro (I Comuni del Vallo), Irpinia Arte e Turismo Expò (Avellino), La Primavera dei Longobardi del Sud ( Benevento), Settembre al Borgo (Caserta), Illuminiamo i Monumenti (Napoli), Il racconto delle pietre e la Borsa mediterranea del Turismo archeologico (Salerno);

Oltre 900 mila euro ordinati per il progetto regionale Campania>ArteCard, nato per la messa a sistema di tutti i beni culturali, da aprile 2013 a dicembre 2013.

L’assessore Sommese afferma: “Credo si tratti di uno sforzo straordinario che mettiamo in campo come Giunta regionale nonostante le note difficoltà esistenti. Puntiamo forte su turismo e beni culturali, promuovendo modelli innovativi di sviluppo locale centrati sulla salvaguardia e valorizzazione delle risorse culturali dei territori, per rafforzare da un lato le azioni di recupero, conservazione e gestione dei beni culturali e, dall’altro, per qualificarne l’offerta con lo sviluppo di servizi e di attività capaci di diffonderne la conoscenza e la capacità di attrarre turismo. L’obiettivo finale è giungere a mettere in rete tutti i settori di intervento per fare della Campania la vera ed autentica regione dei turismi del nostro Paese.”

 

Carmela Pugliese

Print Friendly

Manlio Boutique