Manlio Boutique

Bloccata per il momento la stagione sinfonica dall’assemblea dei lavoratori per protestare contro il decreto legge “Valore cultura”.

San_carlo_panoramNessun concerto inaugurale della Stagione sinfonica per il Teatro San Carlo, previsto sabato prossimo e in replica il 29 settembre. A comunicarlo è Rosanna Purchia, la sovrintendente dello Stabile. A deciderlo l’assemblea dei lavoratori che vogliono protrarre lo stato di agitazione e l’assemblea permanente per protestare contro il decreto legge “Valore Cultura”.

Al concerto era prevista la presenza del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano. Per il 1 ottobre e’ stato convocato un Cda monotematico al fine di approfondire i contenuti del decreto e convocato le organizzazioni sindacali nella stessa giornata al termine del consiglio. “Nessuna decisione e’ stata presa in merito al decreto legge – ha dichiarato la Purchia -, nè dal Cda, nè dalla sottoscritta. Decreto peraltro non ancora convertito e di cui non si conosce ancora il testo definitivo”.

Ma cos’è il decreto “Valore cultura”? È una legge varata dal Governo per la tutela, la valorizzazione e il rilancio dei beni e delle attività culturali riguardante le Fondazioni Lirico-Sinfoniche indebitate: 75 milioni messi a disposizione. Le Fondazioni dovranno presentare un piano di risanamento economico e se non raggiungeranno il pareggio entro il 2016 saranno sottoposte a liquidazione coatta amministrativa.

“Ciò che auspico – continua la Soprintendente- e lo dico con forza, e’ di trovare insieme al Cda, alle OO.SS e alla R.S.U. un percorso condiviso che non penalizzi i lavoratori. Sento, inoltre, di scusarmi a nome della Fondazione per il disagio arrecato al nostro amato pubblico che ci ha sempre sostenuto” . “La presenza prevista del Capo dello Stato al concerto inaugurale della stagione – ha concluso la Sovrintendente – avrebbe pero’ offerto l’opportunità di far giungere la voce dei lavoratori del Teatro di San Carlo con maggiore incisività alla massima carica dello Stato e ai media e ad affermare il valore del nostro Massimo e delle sue Maestranze “.

 

La Redazione

Print Friendly

Manlio Boutique