Manlio Boutique

La leggerezza del sogno e dell’inespresso sarà il filo rosso della settima edizione della rassegna casertana.

 

Una scena dello spettacolo "Garage", regia di L. Serao

Una scena dello spettacolo “Garage”, regia di Lello Serao

Presentata la nuova stagione della rassegna  In … Canto Teatrale, patrocinata dalla Città di Caserta e ideata dalla commissione Cultura di “Caserta città di Pace” e dall’associazione “Gli Esclusi” con la direzione artistica di Anna D’Ambra e la direzione amministrativa di Michela Cerrato. Sette gli appuntamenti in programma, tra prosa e musica, che si alterneranno sul palcoscenico del Teatro Città di Pace di Puccianiello (Ce). Le file rouge che unisce l’intero cartellone è il tema della leggerezza del sogno e dell’inespresso. «Educare il pubblico e offrirgli la cultura attraverso la leggerezza  – come ha sottolineato la direttrice artistica – è l’obiettivo della kermesse».

Ad aprire le danze sarà, il 26 ottobre, lo spettacolo di Annibale Ruccello Week End, ultimo testo della trilogia Teatro da Camera, e interpretato da Margherita Di Rauso, Giulio Forges Davanzati e Brenno Placido. Si prosegue il 16 novembre con Lalla Esposito e il suo Concerto blu, un omaggio al grande Domenico Modugno. Il  30 novembre è la volta di Garage di Marco Zannoni, per la regia di Lello Serao; spettacolo presentato a “Benevento Città Spettacolo”, il testo è ambientato in un condominio in cui si indaga per una storia di stupro. Si continua il 14 dicembre con uno spettacolo del tutto inedito di Luca Rossi, in cui ballate, racconti e serenate si fondono.  Il 18 dicembre sarà la comicità di David Larible, il più grande clown del mondo, ad arrivare su palco del teatro di Puccianiello. Viviana Toniolo e Vittorio Viviani, il 15 febbraio, saranno gli interpreti di Oh Dio mio!, di Anat Gov con la regia di Nicola Pistoia, commedia, ricca di battute ironiche ed argute, che intreccia momenti di divertimento ad altri di grande commozione. Ultimo appuntamento in programma è quello con Giuseppe Verdi: 200 ma non li dimostra, insieme delle aree più celebri del grande compositore a duecento anni dalla sua nascita.

«Sono sette anni che con sacrificio, con tanta fatica, portiamo avanti questa rassegna a cui siamo tanto tenacemente legate e siamo contente che quest’anno c’è anche l’appoggio dell’Ente che ha voluto testimoniare e la sua attenzione al nostro lavoro», ha esordito la direttrice amministrativa Michela Cerrato. E dello stesso parere anche l’assessore ai Grandi Eventi  Pasquale Napoletano che non ha mancato di sottolineare come «il teatro a Caserta resta ancora una forma d’arte di nicchia ma noi, nonostante le difficoltà del dissesto che ci impediscono di contribuire anche economicamente, vogliamo comunque promuoverne la diffusione e questa rassegna che perdura ormai da sette anni è certamente una realtà che va sostenuta anche per la qualità della sua offerta artistica».

«Avrete il nostro sostegno pieno per dare la massima visibilità a questa rassegna che è una delle tante belle realtà di questa nostra città che noi vogliamo promuovere», ha aggiunto, infine, il sindaco Pio Del Gaudio che ha ribadito la volontà di non  far mancare l’appoggio dell’amministrazione.

Carmela Pugliese

 

Teatro Città di Pace
Via Santissimo Nome di Maria 8, Puccianiello (CE)
Telefono: 0823 361 682
Email: teatrocittadipace@alice.it

Print Friendly

Manlio Boutique