Manlio Boutique

Nel trentennale dalla morte del grande Eduardo, la sua città pensa alle celebrazioni. E non solo lei.

 

1In omaggio a uno fra i massimi esponenti della cultura italiana del Novecento, nell’anniversario della sua scomparsa, molteplici le iniziative che prenderanno vita per ricordare Eduardo De Filippo.

Per iniziare, nell’ambito del Forum delle Culture che si terrà a Napoli ci sara’ una sezione a lui dedicata. L’organizzazione della stessa è stata infatti oggetto di un incontro tra l’assessore alla cultura del Comune di Napoli Nino Daniele e Luca De Filippo, figlio di Eduardo. ‘”Il Forum delle Culture toccherà anche il 2014 in cui ricorre il trentennale della morte di Eduardo e il suo teatro sara’ pienamente dentro il Forum stesso’”, ha spiegato Daniele.

Nel frattempo, venerdì 20 dicembre 2013 invece, alle 12, al Teatro San Ferdinando di Napoli, si presenta la fase conclusiva de La Grande Magia, il progetto di formazione, laboratorio e spettacolo promosso e realizzato, nell’ambito di ATT – Atelier Teatrali Territoriali, dall’assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con il sostegno della Fondazione Eduardo De Filippo e della Fondazione Istituto Banco di Napoli.
Il progetto al suo secondo anno di attività, a cura dell’Associazione I Teatrini che ha coordinato le attività  in collaborazione con le associazioni Officinae Efesti e F.Pl.Femminile Plurale, porta sulla scena l’esperienza di formazione teatrale di 100 cittadini, tra bambini, ragazzi e donne del quartiere napoletano di San Lorenzo dove, nella seconda metà del 900, visse e lavorò Eduardo.
Con brevi momenti di spettacolo, tutti nel segno del grande drammaturgo napoletano, di cui nel 2014 ricorre il trentennale della scomparsa, interverranno alla presentazione Nino Daniele, assessore alla Cultura ed al Turismo del Comune di Napoli, Luigi Marsano dell’Ass. I Teatrini, Marina Rippadell’Ass. F.PL. Femminile Plurale, Agostino Riitano dell’Ass. Officinae Efesti, e con loro i delegati delleFondazioni Eduardo De Filippo e Istituto Banco di Napoli.

Eduardo_De_FilippoL’omaggio prosegue anche in tv, dove Rai5 propone un ciclo dedicato all’amato artista, lunedì 23 dicembre alle 21.15 con Natale in casa Cupiello, una delle sue commedie più note e riuscite. La versione proposta da Rai5 è quella a colori, del 1977, con la grande Pupella Maggio, un’esordiente Lina Sastri, la partecipazione in un piccolo ruolo di Marisa Laurito, ma soprattutto con Eduardo e Luca De Filippo nei ruoli del padre e del figlio. A seguire, in seconda serata, il ritratto di Peppino De Filippo Peppino, cento ma non li dimostra, nel quale il drammaturgo, attore e regista si racconta, parlando del suo arrivo al mondo, il 24 agosto del 1903, in seno a Una famiglia difficile, secondo il titolo del suo libro di memorie scritto proprio per ricordare l’infanzia.

L’ultimo appuntamento televisivo è per lunedì 30 dicembre con una serata che è anche un omaggio a Titina De Filippo, nei cinquant’anni dalla scomparsa. In programma alle 21.15 la commedia Quaranta ma non li dimostra, scritta a due mani da entrambi i fratelli di Eduardo, Peppino e Titina, e proposta nell’edizione televisiva del 1962. E’ la storia di un piccolo dramma familiare in cui i due autori rivelano il contrasto più profondo tra l’essere e l’apparire, tema trattato con apparente leggerezza e qualche punta di malinconia. A seguire Titina, la grande sorella, un ritratto della grande attrice napoletana immortale interprete del personaggio di Filomena Marturano.

E se in quei giorni siete occupati, su Youtube arriva il grande teatro di Eduardo De Filippo. È infatti stato creato il primo canale ufficiale interamente gli. Sarà possibile vedere in streaming gratuito le opere dell’attore, a partire proprio da Natale in Casa Cupiello.

A quanto pare Digital Studio&DVD e Luca De Filippo hanno stretto un accordo per poter portare su Youtube le grandi opere teatrali di Eduardo De Filippo. Il tutto è stato reso possibile grazie alla creazione del canale ufficiale su Youtube di Eduardo De Filippo.

Su di esso si possono già vedere alcuni spezzoni di video tratti dalle sue opere più importanti, mentre è presente la versione integrale di Natale in Casa Cupiello, suddiviso in tre atti.

Print Friendly

Manlio Boutique