Manlio Boutique

Per salutare l’anno vecchio e dare il benvenuto a quello nuovo ecco tutte le proposte in scena nella prima settimana del 2014!

bi_foto_3Capodanno con I Love Napoli Cafè Chantant – Christmas Edition
Quando: 31 dicembre
Luogo: Teatro Sannazzaro
Orario: dalle ore 21:30
Interpreti:  Lara Sansone, Luca Sepe, il trio Ardone, Peluso e Massa, unitamente all’Orchestra e il Balletto del Teatro Sannazaro
Trama: Nato dall’idea di trasformare la platea del Sannazaro in una vera sala da caffè concerto belle époque, lo spettacolo riassume quel concetto di napoletanità che trova i suoi punti di forza nella riproposizione dei grandi capolavori della melodia partenopea, con qualche accenno alla prosa dei nostri celebri autori, facendo, di tanto in tanto, qualche incursione nella musica internazionale, per celebrare ed accogliere al meglio i tanti turisti che, anno dopo anno, affollano la nostra sala.
Info e prenotazioni: 081411723, 081418824 – info@teatrosannazaro.it  www.teatrosannazaro.it

 

cantata-dei-pastori-1La cantata dei Pastori
Quando: dal 1 al 6 gennaio 2014
Orario: tutti i giorni alle ore 21, tranne la domenica alle ore 18
Luogo: Teatro Trianon
Regia: Peppe Barra
Interpreti: Peppe Barra, Maria Letizia Gorga, Francesca Marini, Gino Monteleone, Giacinto Palmarin, Patrizio Trampetti, Sandro Tumolillo, Teresa Del Vecchio, Andrea Carotenuto, Ciro Di Matteo, la compagnia Skaramacay
Trama: L’opera in due tempi narra le vicissitudini di Maria e Giuseppe nel loro viaggio verso Betlemme, le insidie dei Diavoli che vogliono impedire la nascita del Messia, la loro sconfitta ad opera degli Angeli e l’adorazione di personaggi presepiali, quali pastori, cacciatori e pescatori. Vi figurano, inoltre, il personaggio comico di Razzullo, uno scrivano inviato in Palestina per il censimento della popolazione, popolano affetto da fame atavica e incapace di svolgere un lavoro stabile, e quello diSarchiapone, un barbiere matto in fuga per aver commesso due omicidi.
 Infohttp://www.teatrotrianon.org/

 

unnamed (1)È BUSCIA O VERITÀ’? ossia Sciosciammocca Busciardo e Pulecenella mbruglione
Quando: dal 1 al 6 gennaio 2014
Orario: tutti i giorni alle ore 21, tranne il 6 gennaio alle ore 18
Luogo: Circolo Arcas Teatro
Produzione: Teatro dell’Obbligo
Autore: Eduardo Scarpetta
Regia: Francesco Sisto
Interpreti: Ciro Pellegrino, Vittorio Passaro, Viviana Cangiano, Peppe Carosella, Marcello Raimondi, Vito Pace, Federica Totaro, Riccardo Citro
Scene: Clelio Alfinito
Musiche originali: Michele Maione
Costumi: Adele Apostolico
Luci: Enrico Scudiero
Aiuto costumista: Angela Covensnon
Aiuto regia: Federica Totaro
Fonica: Franco Di Carluccio
Direttore di scena: M. Rosaria Liguori
Foto: Andrea Falascone
Trama: Nel salotto di Feliciello, Bartolomeo, suo futuro suocero e ricco commerciante, minaccia il padrone di casa affinché la smetta, una buona volta, di raccontare bugie se ci tiene a sposare Amalia, di lui figlia. Intanto, in casa, si presenta sotto mentite spoglie anche Giulio, innamorato segreto di Amalia e figlio di Anselmo che aiuta una giovane compagnia di dilettanti a mettere in scena uno spettacolo. Servo di scena della compagnia è Pulcinella, a sua volta innamorato di Luciella, serva di Feliciello. Luciella, complice la dote di duecento ducati che il suo padrone riceverà se sposa Amalia, tenterà di porre rimedio alle bugie di Feliciello con ogni mezzo e con l’aiuto di Pulcinella, ma i due hanno fatto i conti senza l’innamorato: Giulio!
Esilaranti menzogne, sospiri d’amore e situazioni paradossali rendono “È BUSCIA O VERITÀ?” uno spettacolo per tutti. Venite a trovarci, con noi le Feste saranno molto più colorate e divertenti!
Info e prenotazioni: 081 595 5531 – 346 210 09 16 – 339 429 02 22

 

390_1H_LeVociDiDentro_Servillo_FotoFabioEspositoLe voci di dentro
Quando: dal 2 al 12 gennaio 2014
Orario: i giorni 2 – 3 – 7 – 10 ore 21, 4 e 11 ore 19, 5 e 12 ore 18, 6 – 8 e 9 ore 17
Luogo: Teatro San Ferdinando
Autore: Eduardo De Filippo
Regia: Toni Servillo
Interpreti: Chiara Baffi, Betti Pedrazzi, Marcello Romolo, Toni Servillo, Peppe Servillo, Gigio Morra, Lucia Mandarini, Vincenzo Nemolato, Marianna Robustelli, Antonello Cossia, Daghi Rondanini, Rocco Giordano, Maria Angela Robustelli, Francesco Paglino
Scene: Lino Fiorito
Costumi: Ortensia De Francesco
Luci: Cesare Accetta
Suono: Daghi Rondanini
Foto: Fabio Esposito
Produzione: Teatri Uniti di Napoli, Piccolo Teatro di Milano-Teatro d’Europa, Teatro di Roma
Trama: A dieci anni di distanza dal successo di Sabato domenica e lunedì, Toni Servillo torna al lavoro sulla drammaturgia napoletana e in particolare all’amato Eduardo.
“Eduardo De Filippo – spiega Servillo – è il più straordinario e forse l’ultimo rappresentante di una drammaturgia contemporanea popolare, dopo di lui il prevalere dell’aspetto formale ha allontanato sempre più il teatro da una dimensione autenticamente popolare. […] Le voci di dentro è la commedia dove Eduardo, pur mantenendo un’atmosfera sospesa fra realtà e illusione, rimesta con più decisione e approfondimento nella cattiva coscienza dei suoi personaggi, e quindi dello stesso pubblico. L’assassinio di un amico, sognato dal protagonista Alberto Saporito, che poi lo crede realmente commesso dalla famiglia dei suoi vicini di casa, mette in moto oscuri meccanismi di sospetti e delazioni. Si arriva ad una vera e propria ‘atomizzazione della coscienza sporca’, di cui Alberto Saporito si sente testimone al tempo stesso tragicamente complice, nell’impossibilità di far nulla per redimersi. Eduardo scrive questa commedia sulle macerie della seconda guerra mondiale, ritraendo con acutezza una caduta di valori che avrebbe contraddistinto la società, non solo italiana, per i decenni a venire. E ancora oggi sembra che Alberto Saporito, personaggio-uomo, scenda dal palcoscenico per avvicinarsi allo spettatore dicendogli che la vicenda che si sta narrando lo riguarda, perché siamo tutti vittime, travolte dall’indifferenza, di un altro dopoguerra morale.”
Info: http://www.teatrostabilenapoli.it/

 

unnamed (2)Due signore
Quando: dal 3 al 5 gennaio
Orario: ore 21, tranne il 5 gennaio alle ore 18
Luogo: Nuovo Teatro Sanita’
Produzione: Compagnia Teatro Experimenta
Autore: Manlio Santanelli
Regia: Riccardo De Luca
Interpreti:Tinni Auricchio, Caterina De Angelis, Riccarco De Luca, Salvatore Veneruso
Trama: La vita dell’uomo corre lungo un filo che presenta in testa come in coda due segmenti particolarmente delicati. Entrambi sono terreno di coltura di innumerevoli problemi esistenziali (di cui le malattie fisiche non sono da considerare i peggiori). Ma se quelli infantili hanno, o dovrebbero avere, la funzione di formare l’individuo, quelli senili tendono decisamente a deformarlo. È il caso di Cibele e Serena, due consuocere, nel senso che la figlia della prima e il figlio della seconda sono più o meno felicemente sposati. Le due donne, in là con gli anni e dunque soggette, come per lo più ogni loro coetanea, a tutti gli acciacchi e le monomanie dell’età, sono costrette a convivere sotto lo stesso tetto di una casa fuori città, che i figli hanno messo a loro disposizione con la dichiarata giustificazione che là potranno farsi buona compagnia, ma nel deliberato intento di disfarsi della loro presenza.
Ma la convivenza, condizione già di per sé ardua se affrontata da persone simili per estrazione sociale e livello culturale, per Cibele (nata bene) e Serena (dall’anima contadina) si traduce in un infernale confronto quotidiano, registrato dall’unità di misura dei dispetti più meschini e dei battibecchi senza possibili tregue. Finché il destino non è lui a farsi carico di trovare la soluzione (che qui non è il caso di riportare). A commento di tutta la vicenda, comunque, va detto che il livello di civiltà di un paese si giudica dal trattamento che in quel paese viene riservato agli anziani. (Manlio Santanelli)
Info e prenotazioni: 339 66 66 426 – organizzazione@nuovoteatrosanita.it – http://www.nuovoteatrosanita.it/

 

Foto Cesare AbbateNino
Quando: 4 gennaio 2014
Luogo: Napoli per la rassegna Il Teatro Cerca Casa
Orario: ore 19:30
Autore: Lalla Esposito
Interpreti: Lalla Esposito e Mimmo Napolitano al pianoforte
Trama: Nino Rota, uno dei più grandi compositori del Novecento, “l’amico magico”, come amava definirlo Fellini. L’incontro della sua musica con poeti come Amurri, Morante, Wertmuller, Suso Cecchi D’Amico, Testoni, Bonagura, Galdieri. Poche e preziose parole per le sue melodie essenziali e semplici, canzoni popolari e ironiche, dolcemente sentimentali, napoletane. Canzoni per il cinema che indagano i nostri sogni e ne fabbricano altri. La sua magica musica è regalata a noi con leggerezza. Il filo sottile che unisce la magia delle sue note è il materializzarsi dei personaggi dei film che hanno incontrato l’abbraccio della sua musica. Ed ecco che inevitabilmente ci apparirà la figurina di Cabiria perduta nelle sue notti, ma anche la dolce e malinconica Gelsomina o il Tunin di film d’amore e d’anarchia, che disperato racconta la sua inevitabile decisione di assassinare il Duce, i fantasmi femminili che appartengono al sogno di Guido, protagonista di 8 e 1/2 e ancora le luci e le ombre de La dolce vita, le voci del borgo di Amarcord ma anche le note di un Oscar negato al grande Rota, quelle de Il padrino e la parentesi di grande televisione con il Giannino di Gian Burrasca. Tutte queste anime sognanti parleranno e canteranno la musica senza tempo come in un sogno impalpabile, ma che ti resta dentro per sempre, dell’amico magico “Nino”.
Info e prenotazioni: www.ilteatrocercacasa.it

 

unnamed (3)Esseoesse
Quando: fino al 6 gennaio
Luogo: Teatro Cilea
Orario: tutti i giorni alle ore 21, tranne la domenica alle ore 18
Autori: Bruno Tabacchini e Biagio Izzo
Regia: Claudio Insegno
Interprete: Biagio Izzo
Trama: Durante una escursione dal villaggio vacanze di Sharm El Sheikh, il piccolo aereo che sorvola il deserto del Sahara per un giro panoramico con vista sulle piramidi, a causa di un’avaria al motore, è costretto ad un atterraggio di fortuna.
I soccorritori traggono in salvo tutti i passeggeri (almeno così credono)… Non si accorgono di quello che è rimasto chiuso in bagno! L’ignaro turista esce dal bagno, dopo avere percorso tutta la cabina passeggeri senza scorgere anima viva… è rimasto solo in mezzo al deserto!
Info e prenotazioni:  : info@teatrocileanapoli.it – www.teatrocileanapoli.it –  081 714 18 01

 

unnamedLa grande magia
Quando: dal 4 al 6 gennaio 2014; l’8 e il 9 gennaio; l’11 e il 12 gennaio
Orario: il 4 e l’11 gennaio alle ore 19; il 5 e il 12 gennaio alle ore 18; il 6, l’8 e il 9 gennaio alle ore 17
Luogo: Teatro San Ferdinando
Autore: Eduardo De Filippo
Adattamento e Regia: Rosario Sparno
Interpreti: Luca Iervolino, Antonella Romano, Rosario Sparno
Trama: La trama si sviluppa stabilendo un profondo e imprescindibile rapporto tra il concetto d’illusione e quello di fiducia. Dinanzi ad un evento inaspettato e doloroso, i ragazzi possono, come il signor Di Spelta, non comprendere e non riuscire ad affrontare le proprie paure, oppure, come la Signora Di Spelta, intravedere nella fuga l’unica soluzione possibile ai propri problemi. “Vedi questi uccellini? Illusioni non se ne possono fare. Noi invece si, ed è questo il privilegio”. Ma tra queste due strade c’è quella suggerita dal professor Marvuglia: entrare nella scatola magica e giocare al gioco della vita. Un gioco che, come ci dice l’autore, “ha bisogno di essere sorretto dall’illusione [… ] un gioco eterno del quale non ci è dato di scorgere se non particolari irrilevanti”.
Info e prenotazione: 081 239 56 53 – info@lenuvole.com – http://www.teatrostabilenapoli.it/

 

unnamedCore pazzo
Quando: fino al 12 gennaio 2014
Luogo: Teatro Bellini
Orario: alle ore 21, tranne la domenica alle ore 17:30
Interprete: Nino D’Angelo
Trama: Lo spettacolo compone in un filo unico di evocazioni e memorie tutto il percorso artistico di Nino D’Angelo, andando dalle canzoni storiche ai più recenti successi, unendo, con la trasversalità che è tutta dell’autore, la forma del concerto a quella del racconto, l’azione corale al monologo o per meglio dire al dialogo privatissimo con il pubblico, diretto e sincero; il suono che spinge alla danza, all’immagine che evoca i più diversi paesaggi emotivi.
Info: http://www.teatrobellini.it/
Prenotazioni: 081 5499 688 – botteghino@teatrobellini.it – http://www.teatrobellini.it/

 

993801_637224616342088_103913145_n-640x307Un Natale da principi
Quando: fino al 3 gennaio 2014
Luogo: Teatro Troisi
Orario: dal 1 al 3 gennaio 2014 alle ore 21
Autore: Diego Sanchez
Regia: Gianfranco Pitti
Interpreti: Alan De Luca e Diego Sanchez
Trama: La storia si svolge nella tenuta dei principi Spinazzoli, caduti in disgrazia in passato ma che vivono un momento fiorente grazie alla vincita di una schedina dell’enalotto. Con loro vivono il maggiordomo Arturo, la sua fidanzata Luisa e due strane e simpatiche cameriere. Luisa è un ex soubrette dello spettacolo, andata a vivere nelle tenuta per colpa di un voto fatto per salvare Arturo da un esaurimento nervoso. A due giorni dal natale i principi, in partenza per le vacanze, regalano a Luisa un gratta e vinci che fa vincere ai due 500mila euro. Avendo vinto tanti soldi, Luisa decide di chiamare tutta la sua ex compagnia teatrale per chiedergli di esibirsi nella tenuta, dove e lei e Arturo si fingeranno principi, in mancanza dei principi veri. La compagnia acconsente a fare lo spettacolo ma durante il varietà, ricco di sketch, canzoni che hanno fatto la storia come Buonasera Signorina, Champagne, Che musica maestro e tanto altro, non mancheranno incredibili colpi di scena che cambieranno il corso delle cose.
Info e prenotazioni: 081 629908 – www.teatrotroisinapoli.it – info@teatrotroisinapoli.it

 

a-zonzo-piccolo-belliniA zonzo #2
Quando: dal 26 dicembre 2013 al 5 gennaio 2014
Luogo: Piccolo Bellini
Orario: alle ore 21:15, tranne la domenica alle ore 18
Progetto, scrittura, partitura fisica e regia: InBalìa Compagnia Instabile
Interpreti: Marco Cacciola, Michelangelo Dalisi, Francesco Villano
Trama: Tre uomini si mettono in viaggio per fuggire da una catastrofica invasione aliena… Ma il destino è in agguato per questi “deficienti” (“mancanti” di qualcosa..). Cosa accadrà dopo? Forse il mondo è veramente finito e sono proprio questi tre gli eredi dell’umanità? O si sono salvati proprio perché, stupidamente (?), non hanno smesso di sognare?…
Info: http://www.teatrobellini.it/
Prenotazioni: 081 5499 688 – botteghino@teatrobellini.it  – http://www.teatrobellini.it/

 

Giacomo RizzoSignori si ride
Quando: fino al 12 gennaio 2014
Luogo: Teatro Totò
Orario: alle ore 21
Regia e Interprete: Giacomo Rizzo
Trama: La migliore espressione comica partenopea prende spunto dagli sketch dell’avanspettacolo e della rivista. Giacomo Rizzo attinge a questo repertorio proponendo uno spettacolo tutta da ridere. Non si tratta di un’operazione nostalgia, ma di una vera e propria “Scuola della risata” che vedrà il pubblico partecipe ed entusiasta grazie ai ritmi incalzanti, alle tante invenzioni teatrali ed alla alta qualità degli attori presenti.
Info: www.teatrototo.it
Mail: info@teatrototo.it

 

unnamed (4)Il mago dell’aria e il Baraccone delle Ombre
Quando: dal 3 al 7 gennaio 2014
Luogo: Spazio “Artefia”
Orario: il 3, il 4 e il 7 gennaio alle ore 20:15; il 5 e il 6 gennaio alle ore 17.15 e alle ore 20:15
Produzione: Imprenditori di Sogni e Casamaga
Adattamento: da Antonio Petito
Testo e Regia: Gennaro Monti
Scene e Costumi: Francesca Garofalo
Costumista Assistente: Federica Del Gaudio
Trucco: Maria Luisa Toscano make Up
Responsabile Tecnico: Diego Sommaripa
Foto di Scena: Pepe Russo
Interpreti: Enzo Attanasio, Francesco Esposito, Martina Liberti, Giovanni Merano, Sara Missaglia, Gennaro Monti, Yuri Napoli, Claudia Natale
Musiche: Luigi Castiello
Voce: Giovanna Nicodemo
Trama: Giunge a Napoli una modernissima compagnia di teatranti dalla fredda Brescia. Sono i fratelli Gregoire! Una compagnia di professionisti che portano rivoluzioni nel teatro di figura, portano: “I PUPI MECCANICI”. I fratelli di Brescia sono venuti a conquistare Napoli disarcionando gli artigiani del teatro locale che da sempre lavorano con pupi e burattini classici e scenari rimediati. I comici nostrani non mollano! Partono alla conquista di Napoli dalla periferica Aversa! Si indebitano per costruire un baraccone e cercano una idea per “abbattere” le armate nordiche! L’aiuto ai nostri eroi artigiani arriva dal regno dei morti! Un aiuto a sorpresa, una mano che salverà i saltimbanchi dalla distruzione. Un aiuto che nasconde una realtà amara quella che oggi ha fatto abdicare il teatro a favore dei “battutari” occasionali, della banalità dilagante. (Gennaro Monti)
Per info e prenotazioni: messaggi privati agli account Facebook di Imprenditori Di Sogni e/o Casa Maga
Tel. IdS 339 429 02 22 o Artefia 349 194 05 23

 

13783881857297-0-680x276Bello, onesto, illibato cerca vedova ricca ed inconsolabile scopo… patrimonio
Quando: fino al 19 gennaio 2014
Luogo: Teatro Il Primo
Orario: Turno Rubino (venerdì 27/12 ore 21); Turno Corallo (sabato 28/12 ore 17); Turno Smeraldo (sabato 28/12 ore 21); Turno Diamante (Domenica 29/12 ore 18); Turno Ametista (Venerdì 3/12 ore 18.30); Turno Topazio (Sabato 4/12 ore 21); Turno Zaffiro (Domenica 5/12 ore 18)
Autore: Rosario Ferro
Interpreti: Rosario Ferro, Aurelio De Matteis, Anna D’Amato, Pino Pino, Rossella Santoro, Alessandra Bacchilega
Trama: L’arte di arrangiarsi, di cui il popolo partenopeo, per vocazione o per necessità, è maestro, fa da sfondo alle vicende del protagonista di questa esilarante vicenda. È la storia dell’uomo che vive di espedienti, contando sul proprio carisma e sulla capacità di ottenere ciò che desidera attraverso sapienti giri di parole. Decide così, per sopravvivere, di circuire ingenue e ricche vedove, allo scopo di sistemarsi, ma…. Come andrà a finire????
Info e prenotazioni:: http://www.teatroilprimo.it/ – 081 592 18 98

 

alesandro-siani-teatro-augusteoSono in zona Show
Quando: fino al 6 gennaio 2014
Luogo: Teatro Augusteo
Orario: ore 21
Autori: Francesco Albanese e Alessandro Siani
Regia: Francesco Albanese
Interprete: Alessandro Siani
Trama: Attraverso monologhi conditi da sketch, Siani proverà ancora una volta a sfatare e dissacrare i luoghi comuni che, proprio perché comuni, riguardano un po’ tutti gli italiani, strizzando l’occhio alla più stretta attualità.
Info: www.teatroaugusteo.it

 

ranieri_imagelargeViviani Varietà
Quando:  dal 2 al 6 gennaio 2014
Luogo: Teatro Diana
Orario: dal 2 al 3 gennaio e il 6 gennaio alle ore 21; il 5 gennaio alle ore 18; 4 gennaio alle ore 17:30
Autore: Raffaele Viviani
Regia: Maurizio Scaparro
Interpreti: Massimo Ranieri, Ernesto Lama, Roberto Bani, Angela De Matteo, Mario Zinno, Ivano Schiavi, Gaia Bassi, Rhuna Barduagni, Antonio Speranza, Simone Spirito, Martina Giordano
Trama: Poesie, parole e musiche del Teatro di Raffaele Viviani in prova sul piroscafo Duilio in viaggio da Napoli a Buenos Aires nel 1929
Info: www.teatrodiana.it
Prenotazioni: 081 578 19 05

 

unnamed (5)Jucatùre
Quando: dal 2 al 6 gennaio 2014
Luogo: Teatro Nuovo
Orario: dal martedì al sabato ore 21,00 domenica ore 18
Adattamento: Els Jugadors, I giocatori di Pau Mirò
Produzione: Teatri Uniti in collaborazione con OTC e Institut Ramon Llull
Traduzione e Regia: Enrico Ianniello
Interpreti: Renato Carpentieri, Enrico Ianniello, Tony Laudadio, Giovanni Ludeno
Collaborazione artistica: Simone Petrella
Costumi: Francesca Apostolico
Suono: Daghi Rondanini
Direzione tecnica: Lello Becchimanzi
Trama: In un vecchio appartamento, intorno a un tavolo, quattro uomini giocano a carte. La stanza è il rifugio dove il fallimento è la regola, non l’eccezione. I soldi sono spariti da tempo, come qualsiasi possibilità di successo personale. Ma proprio sul punto di toccare il fondo, i quattro decidono di rischiare il tutto per tutto. Rouge et noir.
Info: www.teatronuovonapoli.it
Prenotazioni: 081 4976267 –  botteghino@teatronuovonapoli.it –

 

unnamed (1)Miseria e nobiltà
Quando: fino al 5 gennaio 2014
Luogo: Galleria Toledo
Orario: ore 21 nei giorni feriali; ore 18 nei giorni festivi
Interpreti: Laura Borrelli, Agostino Chiummariello, Alessandra D’Elia, Michele Danubio, Roberto Giordano, Stefano Jotti, Antonio Marfella, Nunzia Schiano, Tonino Taiuti
Autore: Eduardo Scarpetta
Adattamento e Regia: Laura Angiulli
Impianto scenico: Rosario Squillace
Luci: Cesare Accetta
Trama: La storia è nota, appena una commediola per comuni inganni a favore d’intrecci amorosi, ma al di là della trama assunta per grandi linee – facilmente inscrivibile in una tradizione teatrale di genere – si rivelano nella tessitura molti elementi chiamati in causa con originalità, funzionali tra l’altro al condensarsi – all’interno del contesto stesso dell’opera – di un’illustrazione fatta per figure, sociali nonché umane, di pregevole acutezza e finezza creativa. E poi un intreccio di sentimenti, di umori che raccontano di mondi, apparentemente distanti ma al fondo omogenei: fame innanzi tutto; astuzia condotta dalla miseria di chi deve tirare a campare; mollezza dell’aristocrazia prossima alla dissoluzione, e in contrappunto il nuovo ricco che goffamente tenta di rimediare l’ascesa di uno scalino almeno, nel contesto sociale. Su tutto l’amore che guarda solo sé stesso, in una campionatura di giovani senza pregiudizi di classe, tutto sommato bene assortiti anche se diversi per ceto, perché tutto quanto li distanzia è solo nel denaro, anzi nella promessa del denaro, di quell’agio, di quella profusione di beni da sperperare che potrà forse venire da un’agognata “eredità”.
Info: www.galleriatoledo.org
Prenotazioni: 081425037 – galleria.toledo@iol.it

 

cartolina-canto.-1024x682Canto di Natale
Quando: fino al 6 gennaio
Luogo: Il Pozzo e Il Pendolo
Orario: alle ore 21, tranne domenica 26 dicembre e il 6 gennaio alle ore 18:30
Interpreti: Paolo Cresta e Carlo Lomanto
Trama: L’idea nasce dalla voglia di dare una risposta al “corredo di emozioni” che tradizionalmente accompagnano al Natale: desideri, nostalgie, aspettative magari anche cinismo, disillusioni, insofferenza. Il Natale che vorrei… è quello che ci sarebbe piaciuto che qualcuno pensasse per noi. Un Natale fatto di storie, di persone, di momenti belli da condividere. Con dolcezza. Ma senza melassa. Un racconto. Due voci. Una fatta di parole, l’altra di suoni. E intorno le luci, le immagini, gli odori, i sapori, di un Natale che nella memoria o nell’immaginazione ciascuno conserva.
Info e prenotazioni: 081 542 20 88

Gabriella Galbiati

 

Print Friendly

Manlio Boutique