Manlio Boutique

La nuova produzione degli Imprenditori di Sogni è un pulp… divertente! In scena ancora stasera e domani.

Foto Alessandro Tavella

Foto Alessandro Tavella

Fino a domenica 16 febbraio sarà in scena al Circolo Arcas Teatro Chest’s Tales, il nuovo spettacolo targato Imprenditori di Sogni, scritto da Maurizio Capuano e diretto da Giovanni Merano. Gli attori che si sono alternati sul palco, ovvero Fabio Balsamo, Marco Battimelli, Viviana Cangiano, Riccardo Citro, Francesco S. Esposito, Paolo Gentile, Carlo Liccardo, Giovanna Marziano, Sara Missaglia, Marco Serra, nonostante la loro giovane età, sono apparsi molto convincenti nei ruoli particolari che hanno dovuto vestire e sono riusciti non solo a far ridere il pubblico in sala ma anche a trasmettere forti emozioni. In alcuni casi, soprattutto per Missaglia e Balsamo che hanno lavorato anche come assistenti alla regia dello spettacolo, la loro parte in scena non era affatto facile e con professionalità hanno mantenuto alta la tensione proprio dei loro personaggi

Chest’s Tales, infatti, non è un opera come le altre in quanto, come suggerisce lo stesso titolo, è costituita da cinque racconti, le cui storie ruotano intorno ad un grande baule verde. Uno di quei bauli antichi e pieni di polvere che incuriosiscono chiunque posi lo sguardo su di esso e che fa venire la voglia di aprirlo per frugarci dentro e scoprire quale mistero contiene. È quasi come se quel baule, messo in risalto tra tante vecchie cianfrusaglie, fosse un altro personaggio in scena e si ha in qualche modo la sensazione che sia lui a raccontarci queste storie pulp caratterizzate tutte, come si conviene per tale genere, da un linguaggio molto scurrile e diretto.

Un mistero non completamente svelato potremmo definire lo spettacolo: al termine, infatti, la sensazione che resta è quella di voler ancora indagare sui suoi personaggi e sapere di più sulla vita di queste anime dannate che danzano velocemente sul palco. Le loro storie sono dure, violente e allo stesso tempo dolorose e proprio per questo sono reali. D’altronde, a chi non è capitato di essere tradito, di aver odiato tanto una persona da volerla uccidere, di essere stato accecato dalla rabbia, di aver fatto prevalere su tutto la propria avidità o di aver pensato di calpestare qualcuno di scomodo. Ed è proprio questo forse il fil rouge di questi cinque diversi racconti, ovvero l’umanità dei personaggi, il fatto che in un modo particolarmente estremo narrano di noi e delle nostre pulsioni ed istinti, anche quelli peggiori. I personaggi visti in scena non a caso erano arrabbiati, delusi, frustrati per la vita che conducono e spesso ridotti a mestieri sgradevoli ma necessari per la sopravvivenza.

L’intento di richiamare il linguaggio e le storie di Charles Bukowski e di riprendere l’atmosfera violenta e aggressiva dei film di Quentin Tarantino è sicuramente riuscita, così come si è riusciti a dare spazio a quella vena ironica che traspare sempre nelle opere dei due artisti, e qui ripresa con efficacia da Capuano e Merano. In fondo i personaggi sono umani, anzi troppo umani, ed è giusto che facciano anche ridere per le loro debolezze.

Gabriella Galbiati

 

Circolo ARCAS TEATRO
Via Veterinaria, 63 Napoli
Orari: sabato ore 21, domenica ore 18 e 21
Prezzo: 10 euro
Info e prenotazioni: Profilo Facebook di Imprenditori di Sogni oppure 339 429 0 222
Lo spettacolo è sconsigliato ad un pubblico di età inferiore ai 14 anni

Print Friendly

Manlio Boutique