Manlio Boutique

Luglio ha inizio e ancora tante sono le proposte teatrali da non perdere. Scoprile tutte con la consueta rubrica di QuartaParete!

unnamed (8)Memorie Immobili
Quando: 1 luglio
Luogo: Real Orto Botanico – rassegna Brividi d’Estate
Orario: 21
Interpreti: Erminia Sticchi e Skaramacay Art Factory
Trama: Teatro e danza, Amore e Eros…. viaggio verso la conoscenza dell’amore mistico. Dalla peccaminosa concezione dell’eros, alla consapevolezza che Dio è quando due esseri si uniscono.
Info e prenotazioni: 081 542 20 88 –  info@ilpozzoeilpendolo.it

 

10417700_10203431074449556_5608870281035010001_nLui, il figlio
Quando: 2 e 3 luglio
Luogo: Basilica di Santa Maria della Sanità – Piazza della Sanita Napoli
Orario: 21
Produzione: ntS’, Nuovo Teatro Sanita’
Un progetto di Mario Gelardi
Autori: Tino Caspanello, Mario Gelardi, Fabio Rocco Oliva, Antonella Ossorio, Eduardo Savarese, Maria Cristina Sarò, Emanuele Tirelli, Cristina Zagaria
Interpreti: Carlo Caracciolo, Annabella Carrozza, Luigi Credendino, Gianluca d’Agostino, Roberta De Pasquale, Mario Di Fonzo, Carlo Geltrude, Irene Grasso, Gennaro Maresca
Regia: Mario Gelardi
Trama: Il progetto ispirato a “Gesù figlio dell’uomo” di Khalil Gibran, “lui il figlio”, racconta la storia di Cristo dal momento della crocifissione in poi. Una serie di testimoni arrivano, come a deporre ad un pubblico- tribunale, spiegando in che modo Cristo ha influito nella loro vita, a volte esaltandolo altre volte rinnegandolo. È una riscrittura contemporanea che immagina che la morte di “lui” sia avvenuta pochi giorni prima delle testimonianze, cercando di rendere ancor più universale la passione, la condanna e la morte di un Uomo. Otto autori contemporanei, quattro teatrali e quattro di narrativa, hanno scelto uno o più personaggi che, oltre alla loro storia, raccontassero una parte della passione. Una scrittura viva e contemporanea che usa varie sfumature del dialetto per raccontare il sangue, la morte, la maternità, ma anche la viltà di chi rinnega e spergiura. Cosa farebbe Giuda se il suo tradimento avvenisse ai giorni nostri? Si ucciderebbe davvero? E Maria, la madre adolescente di “Lui”, non può rivivere nei volti e nelle storie di tante ragazze del Rione Sanità di Napoli? Io credo di sì ed è da questo che sono partito, da laico, per raccontare soprattutto la morte violenta di un essere umano e di quella piccola folla che gli si riunisce attorno, specchio del nostro tempo. Ho voluto fortemente che questa messa in scena avvenisse fuori dal teatro e grazie alla collaborazione con Padre Antonio Loffredo, Lui il figlio, andrà in scena nella Basica di Santa Maria della Sanità, in particolare il pubblico siederà sugli scranni seicenteschi, in legno di castagno, che contornano l’altare maggiore della Basilica.
Prenotazione obbligatoria: info@nuovoteatrosanita.it339 666 6426

 

unnamed (1)Sigmund & Carlo
Quando: 2 luglio
Luogo: Real Orto Botanico – rassegna Brividi d’Estate
Orario: 21
Produzione: Libera Scena Ensamble
Regia: Niko Mucci
Trama: Due vecchi esibizionisti  in competizione per  una panchina , un lampione. Una partenza grottesca, , che ben presto svela altri sapori. I due sono forse Freud e Marx, sopravvissuti al loro tempo, ed alla degenerazione del loro pensiero. Fra loro si sviluppa un dialogo  a fisarmonica in cui si alternano i litigi ed i tentativi di allearsi nel portare a termine la loro misteriosa e, forse impudica ,missione, mentre i frequenti passaggi di auto , li inducono a mimetizzarsi, assumendo di volta in volta ruoli di improbabili , pagliacci, religiosi, venditori, sino al colpo di scena finale.  Uno spettacolo basato sulla riflessione relativa all’abuso interpretativo delle idee e delle ideologie,  e soprattutto un accorato appello al senso della responsabilità collettiva. Un testo che fa sorridere e ridere spesso, ma che lascio un ché di amaro , nel suo rifiutare possibili letture positive e  di speranza.
Info e prenotazioni: 081 542 20 88 –  info@ilpozzoeilpendolo.it

 

unnamedGentil sorella rimanda lo voler tuo
Quando: 3 luglio
Luogo: Real Orto Botanico – rassegna Brividi d’Estate
Orario: 21
Autore e interprete: Marco Mario de Notaris
Trama: Durante la peste, un trovatore stringe un patto con la Morte, e si offre come vittima per salvare le vite di una intera locanda. Deve però divertire gli avventori prima di sacrificarsi, altrimenti la Peste continuerà.
Info e prenotazioni: 081 542 20 88 –  info@ilpozzoeilpendolo.it

 

10379826_10204368045032210_7713502196086921390_oPrimo movimento verso l’autodafè
Quando: 3 luglio
Luogo: Ex Libri Palazzo Lanza Capua
Orario: 21
Progetto e Regia: Roberto Azzurro
Interpreti: Gea Martire e  Roberto Azzurro
Trama: Il Primo Movimento su Autodafè si fonderà su uno spericolato e articolatissimo andirivieni tra narrazione e dialoghi. Dopo l’ampia premessa, inevitabile giacché è da li che prende il via il tutto, passiamo alla ipotesi della messinscena che potrebbe avvenire in un luogo inevitabilmente “chiuso”, ma non necessariamente “teatrale”. I tre ambienti ideali di rappresentazione sarebbero, all’interno di un ipotetico appartamento antico, una sala, una biblioteca e un terrazzo, per gli “esterni. Il pubblico avrà la sensazione di vagare dunque fra i tre luoghi, in simbiosi con lo svolgersi della vicenda. L’intento è quello di riscrivere dal libro un lungo, acrobatico dialogo tra i due personaggi principali, appunto Kien e Therese, in cui convergano tutte le dinamiche di una relazione tra due persone che prende man mano sempre più il carattere di un incontro destinato a diventare scontro definitivo. Insomma, come quel piccolo varco umano che Kien apre per lasciar entrare per la prima volta un essere umano fin dentro di lui, lo porterà alla perdita totale del controllo della sua esistenza. Mentre fuori il mondo, intorno a loro, procede ancora peggio. Dunque nell’epilogo con il rogo dei libri, la narrazione assume un valore esemplare, di rappresentazione della catastrofe di un mondo, con l’avvento della Germania nazista e il disfacimento del razionalismo occidentale.
Info e prenotazioni: 0823 622 924

 

unnamed (3)Ultime notizie dalla famiglia
Quando: 4, 5 e 6 luglio
Luogo: Real Orto Botanico – rassegna Brividi d’Estate
Orario: 21
Autore: Daniel Pennac
Interprete: Antonello Cossia
Trama: Funziona come nelle serie televisive la saga dei Malaussène: impari ad amare i personaggi a seguire le loro vicende, a ridere e piangere con la caleidoscopica e surreale famiglia di Belville.
Info e prenotazioni: 081 542 20 88 –  info@ilpozzoeilpendolo.it

 

unnamed (4)L’inedito. Singing in the dark
Quando: 6 luglio
Luogo: Mostra d’Oltremare
Orario: 21
Regia: Sean McCann
Interpreti: Mariadele Attanasio, Susanna Cantelmo, Alessandro Cassoni, Deborah Fedrigucci, Roberto Garelli, Lara Mottola, Renato Preziuso, Tiziano Impro Storti
Musiche: Marco Biondi
Trama: Una commedia musicale, completamente improvvisata, ispirata alle fiabe nere di Tim Burton; una storia “fantastica” animata da personaggi fiabeschi e tenebrosi, ma anche simpatici ed eroici. Guidati dal trainer inglese Sean Mc Cann,
una compagnia di improvvisatori si ritroverà a mettere in scena un’opera mai scritta prima, di cui non rimarrà altro che l’eco di un’agghiacciante risata.
Per info e prenotazioni: 329 06 23 794

 

unnamed (5)Fiorenza Canta Viviani
Quando: 6 luglio
Luogo: PompeiLab
Orario: 21:30
Interpreti: Fiorenza Calogero (voce), Marcello Vitale (arrangiamenti e chitarra battente), Carmine Terracciano (chitarra classica), Erminia Parisi e Alessandra Dell’Aglio (danza)
Trama: Fiorenza Canta Viviani nasce con l’intento di riportare all’attualità quelli che sono i temi principali dell’opera del grande commediografo stabiese: la prostituzione, la malavita, gli emarginati, la disoccupazione; fenomeni sociali tutt’oggi in essere. Il linguaggio musicale è tipico del popolo rappresentato nelle opere di Viviani: la tarantella nelle sue molteplici forme e la tammurriata. Il sound, inasprito da tammorre e chitarra battente, rievoca il gioioso clamore dei vicoli, la compianta lontananza di un marinaio, la folle disperazione degli zingari, l’orgoglio malinconico di Bambenella. Attraverso i brani più rappresentativi e tramite i contenuti multimediali che caratterizzano lo spettacolo, Fiorenza conduce lo spettatore in quello straordinario universo che è Napoli, con i suoi tesori e il suo degrado, svelandone la sua poetica e talvolta cruda verità. “Questo concerto, come direbbe lo stesso Viviani, è una “lotta che ci rende lottatori”. Una lotta quotidiana, che ogni giorno si è costretti a sostenere. Fu una lotta per Lui e lo è per noi, tutte le volte che rileggiamo i suoi capolavori, con la consapevolezza di renderli materia viva e non museale. Una lotta per il passato, per il presente e per il futuro, contro i mille elementi che sono da superare prima di giungere alla meta: l’autenticità, la verità.” (Enzo Avitabile)
Per informazioni: 328 877 58 98 – 339 488 19 63 – 339 866 67 68 – info@pompeilab.com – www.pompeilab.com

 

10391055_559390864181027_789974185907994413_nI discepoli di Art (Blakey)
Quando: 7 luglio
Luogo: Real Orto Botanico – rassegna Brividi d’Estate
Orario: 21
Interpreti: Mariagrazia Liccardo ,Davide Capriola ,Fabrizio Fedele , Roberto Giangrande, Francesco Del Prete
Trama: Dodici artisti, dodici storie vere e verosimili di altrettante icone del jazz, un viaggio tra musica e testi in cui rivivono le storie di Charlie Parker, Billie Holiday, Robert Johnson e molti altri.
Info e prenotazioni: 081 542 20 88 –  info@ilpozzoeilpendolo.it

 

Gabriella Galbiati

Print Friendly

Manlio Boutique