Manlio Boutique

La magia del Natale rivive a teatro tra intramontabili classici e novità, per adulti e piccini.

Canto di Natale

Canto di Natale

La capitale inglese prende molto seriamente il Natale. Lo spirito natalizio ha cominciato a farsi sentire, piuttosto prematuramente, dal 6 novembre scorso, giorno dell’accensione delle luminarie di Oxford Street. E proprio da novembre in poi anche alcuni dei teatri londinesi hanno adattato i loro cartelloni all’atmosfera festiva. Di seguito, una selezione dei migliori spettacoli natalizi in città.
Si parte con una delle opere capaci di sciogliere anche i cuori di ghiaccio: Il Canto di Natale di Charles Dickens non ha bisogno di presentazioni. Al Noel Coward di St Martin’s Lane l’avaro, amareggiatissimo Ebenezer Scrooge ha il volto di Jim Broadbent, istituzione britannica. L’attore, vincitore dell’Oscar nel 2002 per Iris, nonché papà di Bridget Jones e Professor Lumacorno nella saga di Harry Potter, fa il suo ritorno sulle scene per la versione comica dell’opera. Lo spettacolo, diretto da Phelim McDermott e in scena fino al 30 gennaio, ha fatto sold out prima di poter dire “Bah! Sciocchezze!”.
Ancora il Canto di Natale, ma stavolta ponendo l’accento sulla componente musicale dell’opera. The Fitzrovia Comedy Hour riporta il pubblico negli anni ’40 con una radio play dal sapore retrò. Questa versione di Dickens prevede la Received Pronounciation, ossia il cosiddetto “inglese della regina”, ed effetti sonori di grande impatto per un’avventura tutta da ascoltare. Fino al 31 dicembre alla The Vaults Gallery di Waterloo.
Nulla dice “Natale!” come guardare Hook sul divano? Ancora meglio godersi le avventure di Peter e i suoi Bimbi Sperduti in sala. Altro orgoglio britannico, Peter Pan di J. M. Barrie torna in un adattamento di Sally Cookson per il National Theatre di South Bank. Favolose interpreti femminili in una versione che ribalta i cliché di genere: Capitan Uncino è donna e ugualmente spietata. Fino al 4 febbraio.

La piccola fiammiferaia

La piccola fiammiferaia

Restando in ambito femminista, troviamo il collettivo Urban Foxes che porta in scena Narcissistic Nativity. Ambientato al party natalizio di un ufficio come tanti, lo spettacolo vede le attrici indossare i costumi tipici della natività, protestando contro il capitalismo e l’avarizia delle grandi aziende in chiave comica. Al Rosemary Branch Theatre di Islington fino al 31 dicembre.
Di nuovo sulle rive del Tamigi per le atmosfere di fiaba del Globe, il teatro di Shakespeare, con The Little Matchgirl and Other Happier Tales. Tutti conoscono la storia strappalacrime e, ammettiamolo, parecchio deprimente de La Piccola Fiammiferaia. Emma Rice, a capo del teatro, ha optato per una soluzione diversa: lo spettacolo è sì una presa di coscienza verso la silente tragedia quotidiana dei senzatetto, ma è anche capace di far sorridere. La piccola (un puppet manovrato da Edie Edmundson) si fa intrattenere da un cantastorie mentre i suoi fiammiferi si spengono uno ad uno. Ed ecco che le altre fiabe prendono vita, da Pollicina al finalmente femminista La principessa sul pisello per finire con I vestiti nuovi dell’imperatore. Fino al 21 gennaio.
Molti degli spettacoli natalizi di Londra resteranno in cartellone anche nei primi mesi del 2017 per prolungare la magia e addolcire l’inizio del nuovo anno. Nel frattempo, buon Natale e buon teatro.

*****

Merry theatre! 5 Christmassy plays under your jolly tree

A Christmas Carol - Fitzrovia Comedy Hour

A Christmas Carol – Fitzrovia Comedy Hour

The UK capital takes Christmas very seriously as merriment has started to spread all over the city since 6 November, the slightly untimely day of the Oxford Street Christmas lights switch-on. Even London theatres have adjusted their bills to let them match the festive atmosphere from early November. Here is a selection of the most Christmassy plays in town.
A play capable of melting the coldest hearts: Charles Dickens’s A Christmas Carol does not need any introduction. Mean, bitter Ebenezer Scrooge is portrayed by Jim Broadbent at the Noel Coward Theatre in St Martin’s Lane until 30 January. The Oscar-winning actor, who also played Bridget Jones’s dad and Professor Slughorn in the Harry Potter saga, makes his long-awaited return on stage for a comic version of the famous play. Needless to say, the show directed by Phelim McDermott sold out before one could say “Bah! Humbug!”.
Still A Christmas Carol, but highlighting the music element of the opera. The Fitzrovia Comedy Hour brings the audience back to the 40s with a retro radio play. This version involves RP and several spooky sound effects to create an adventure to listen to very carefully. Until 31 December at The Vaults in Waterloo.

Peter Pan

Peter Pan

Nothing screams “Christmas!” like watching Hook on the couch? Enjoying the Peter and his Lost Boys’s adventures at the theatre is even better. British favourite, J.M. Barrie’s Peter Pan has been adapted by Sally Cookson for the National Theatre on the South Bank. Amazing actresses in a version subverting any gender clichés: Captain Hook is a woman and still merciless. Until 4 February 2017.
Staying in the feminist territory, we found Narcissistic Nativity staged by the all-female theatre company Urban Foxes. Set during a Christmas party at the office, the play is a comic protest against capitalism and corporate greed. The actors, dressed up in nativity costumes, will be on stage at the Rosemary Branch Theatre in Islington until 31 December.
Back on the bank for the fairy-tale atmosphere of the Globe Theatre, the venue for The Little Matchgirl and Other Happier Tales. Her heart-breaking, depressing story is well-known. Globe boss Emma Rice thought of a different solution to stage it: sure, the play is a way to raise awareness about homelessness, yet it is also able to make the audience smile. The girl (a puppet manoeuvred by Edie Edmundson) asks a storyteller to entertain her while her matches fade away one after the other ineluctably. All the other tales come to life, from Thumbelina to the finally feminist Princess and the pea and The Emperor’s new clothes. Until 21 January.
Many of the plays will be on stage even at the beginning of 2017 to prolong the festive magic and ease the beginning of the new year. Meanwhile, merry Christmas and have a good play.

Stefania Sarrubba

Print Friendly

Manlio Boutique