Manlio Boutique

Una carrellata di spettacoli per i più piccoli prima di tornare a scuola.

di Irene Bonadies

Schiaccianoci 2017_foto FSqueglia_9811Lo schiaccianoci
Di: Pëtr Il’ič Čajkovskij
Quando: fino al 5 gennaio
Luogo: Teatro San Carlo
Orario: 4 e 5 ore 17:00 e ore 21:00
Coreografia: Giuseppe Picone da Marius Petipa
Note: Per accentuare l’atmosfera da sogno di questo splendido balletto, dallo scorso anno ho voluto inserire altri elementi sempre di Nicola Rubertelli all’interno della scenografia: un nuovo albero di Natale, una nuvola che fa volare lo Schiaccianoci nel mondo della Fata Confetto e altri pannelli scenici per le danze di carattere. La coreografia si distacca dalle innumerevoli versioni del titolo che ho danzato nel corso della mia carriera. Qui, ho voluto segnare un netto contrasto tra la realtà di Clara e il suo mondo fantastico animato dalla Fata Confetto separando i due ruoli per cui ho scelto due diverse interpreti”. L’Orchestra del Teatro di San Carlo sarà diretta da Karen Durgaryan, direttore armeno all’esordio al Massimo napoletano. In scena ci saranno, Vadim Muntagirov, Lauren Cuthbertson e Tatiana Melnik, assieme ai solisti, ai primi ballerini e al Corpo di Ballo del San Carlo, con la partecipazione del Coro di Voci Bianche diretto da Stefania Rinaldi e degli allievi della Scuola di Ballo diretta da Stéphane Fournial. Le scene sono di Nicola Rubertelli, i costumi di Giusi Giustino e luci di Carlo Netti.
Info e prenotazioni: 892.234 | www.teatrosancarlo.it

 

Lo Schiaccianoci e i doni del NataleLo schiaccianoci e i doni di Natale
Di: Michele Casella
Quando: 5 gennaio
Luogo: Teatro dei Piccoli – Mostra d’Oltremare
Orario: ore 11:00
Interpreti: Lisa Casella, Giuseppe Dipasquale, Luigi D’Aiello, Davide D’Angella, Vivianna Ferraro, Francesca Russo, Davide Volpe, e la partecipazione straordinaria di Sergio Cunto e  Elena Starace
Regia: Michele Casella
Età consigliata: dai 5 anni
Note: Un musical, prodotto dedicato a tutta la famiglia che rilegge le versioni di “Lo schiaccianoci e il re dei topi” scritte da E.T.A. Hoffmann e A. Dumas con un occhio al balletto di Čajkovskij per raccontare lo straordinario viaggio di Fabrizio e Clara la notte della Vigilia di Natale. Ogni anno, infatti, lo stravagante zio Ross è solito portare ai suoi due nipoti doni che costruisce personalmente accompagnandoli da storie incantevoli in cui i due bambini s’immedesimano. Quest’anno, però, lo zio ha pensato a qualcosa di davvero insolito: uno Schiaccianoci, che lascia stupiti, ed anche un po’ delusi, sia Clara che Fabrizio. Per recuperare lo zio Ross, allora, comincia come sempre a raccontare una storia che, tuttavia, non porta a termine perché i due bambini si addormentano. Sarà proprio nel sonno che i due bimbi saranno coinvolti, con loro grande meraviglia, nel viaggio che li porterà, con l’aiuto della fata Zuccherina, fino al castello dei giocattoli dimenticati e, infine, parteciperanno a una strana battaglia non a suon di colpi d’arma, ma a suon di gentilezza, ironia e canzoni.
Info e prenotazioni: 0812395653 (feriali 9/17) | 0812397299 (orari spettacoli) | info@lenuvole.com

 

IMG_0004 Eddy FernandezViva Momix Forever
Di: Moses Pendleton
Quando: fino al 6 gennaio
Luogo: Teatro Bellini
Orario: 1 gennaio e feriali ore 21:00, sabato 29 dicembre ore 17:30 e 21:00, domenica ore 18:00, lunedì 31 dicembre riposo, mercoledì 2 gennaio e sabato 5 gennaio ore 17:30 e 21:00
Note: VIVA MOMIX FOREVER è uno spettacolo nato nel 2015 per festeggiare i 35 anni d’esistenza di Momix trascorsi a calcare le scene più importanti di tutto il mondo, ed è con una spettacolare raccolta delle sue più suggestive e significative coreografie che Moses Pendleton, carismatico creatore e direttore artistico della compagnia, intende sottolineare questo fondamentale traguardo.
Alla carrellata di splendide coreografie si sono unite nuove creazioni ed il recupero di capolavori che hanno segnato la storia della compagnia: dagli storici MomixClassics, Passion, Baseball, Opus Cactus, SunFlower Moon, fino al più recente Bothanica e l’ultimo grande successo Alchemy.
I festeggiamenti sono iniziati nella stessa data e nello stesso teatro del debutto mondiale nel 1980: il 10 giugno 2015 al Barclays Teatro Nazionale di Milano.
In quella serata memorabile di oltre 35 anni fa – la prima assoluta della compagnia – il pubblico rimase sedotto dalla bellezza e l’originalità di ciò che vedeva nascere in scena, proprietà che Momix ha poi sviluppato nel corso di tutta la sua lunga storia facendone il suo marchio distintivo.
Quella data ha rappresentato l’inizio di un percorso artistico dai risvolti strabilianti!
Viva Momix Forever è una festa fra Momix ed il suo pubblico che si ripete anche quest’anno, un binomio perfetto che da sempre si diverte, si emoziona, si prende anche un po’ in giro e continua ad incantarsi da ormai due generazioni!
Info e prenotazioni: 081 5499688 | botteghino@teatrobellini.it

 

43141040_2652114064802635_3945939432980348928_oIl sogno di Rosaspina
Di: Luigi Imperato
Quando: 5 e 6 gennaio
Luogo: Teatro Civico 14 (Caserta)
Orario: ore 19:00
Interpreti: Vincenzo Bellaiuto, Marco Pirozzi, Alina Shost, Valentina Piscopo, Lucia Schiavone, Maria Elena Mennella
Regia: Rosario Lerro
Note: Rosaspina è figlia del re e ama girare per il suo regno, incontrare personaggi e volti sempre diversi. Rosaspina è una ragazza curiosa, ama scoprire il mondo con gli occhi e con il tatto. Ama toccare ed osservare oggetti sempre nuovi. Rosaspina, però, non sa cosa siano gli aghi e mai avrebbe dovuto saperlo. La maledizione di una fata, infatti, incombe su di lei: «la principessa crescerà in grazia e bellezza, amata da tutti, ma prima che il sole tramonti sul suo sedicesimo compleanno ella si pungerà il dito con il fuso di un arcolaio e morirà.»
La messa al bando di tutti gli arcolai nel regno non basta. Il maleficio si compie ma la giovane principessa non muore, cade invece addormentata grazie all’intervento di una fata buona. Qui comincia il sonno e un sogno lungo cento anni. Rosaspina perde i sensi ma non la sua curiosità; continua a vagare in un regno, onirico stavolta, incontrando ancora volti e personaggi nuovi, semplicemente inventati dalla sua instancabile fantasia. All’arrivo del principe, scocca l’amore e la storia compie il suo corso. Quel sogno, quel lungo sogno, non la abbandonerà mai più, diventerà racconto, filastrocca, favola per i suoi figli e per tutti i bambini. Nel tempo del racconto, nella vita di tutte le generazioni.
Rosaspina esiste nei territori dell’altrove che nascono dagli echi lontani della nostra storia culturale. Come ogni fiaba, Rosaspina parla la lingua universale dell’essere umano.
Info e prenotazioni: 0823 441399 | info@teatrocivico14.it

 

Le favole della saggezza_fotoPinoMiragliaLe favole della saggezza
Tratto da da Esopo, Fedro e La Fontaine
Di: Giovanna Facciolo
Quando: 5 gennaio
Luogo: Spazio “Piazza Forcella” – Via Vicaria Vecchia, 23
Orario: ore 17:00
Interpreti: Adele Amato de Serpis e Melania Balsamo e le percussioni dal vivo di Dario Mennella
Età consigliata: dai 3 anni
Note: Tra maschere e semplici elementi di scena, prendono vita le più famose favole di animali parlanti che dall’antichità hanno attraversato i secoli e le civiltà e che ancora oggi continuiamo ad amare sin dalla prima infanzia: La volpe e l’uva, La volpe e la Cicogna, Il Lupo e l’Agnello, La volpe e il Corvo, La Cicala e la Formica, La Lepre e la Tartaruga, Gli animali malati di peste, Il lupo e la gru.
Le percussioni e le giocose sonorità dialogano dal vivo con i divertenti e ironici personaggi che da Esopo a La Fontaine tramandano sagaci insegnamenti; animali portatori di vizi e di virtù di quell’umanità sempre uguale a se stessa, e che in queste storie si guarda allo specchio. Ogni favola è come un’immagine semplice, comprensibile in ogni luogo e in ogni tempo e quasi sempre traducibile in un proverbio: c’è il furbo, l’ingenuo, il potente prepotente, l’umile, l’ipocrita adulatore, lo sciocco, il previdente, l’arrogante, il presuntuoso, il povero innocente.
Per tutti c’è una morale che ci insegna a destreggiarci nella vita.
Semplici storie per maschere e tamburi, scaltri riflessi di vizi e di virtù, pillole di saggezza quotidiana e morali universali per grandi e bambini.
Info e prenotazioni: 081 033 0619 | www.iteatrini.it

 

FratelliFerraiolo_Pulcinella_2HPulcinella e don Gennaro pittori di un morto vivo – Pulcinella e la danza degli spettri
Con: Mario Ferraiolo
Quando: 6 gennaio
Luogo: Teatro dei Piccoli – Mostra d’Oltremare
Orario: ore 11:00
Età consigliata: 3-8 anni
Note: La Compagnia degli Sbuffi presenta la storica Famiglia d’Arte Ferraiolo per una festa della Befana all’insegna dei burattini. Due atti unici scelti in repertorio di centinaia di commedie per un’ora di vero divertimento per bambini da 1 a 100 anni.
Info e prenotazioni: 081 033 0619 – www.iteatrini.it

 

lanterna magicaUn mare di desideri
Favola animata
Di: Ciro Arancini e Claudia Riccardo
Quando: 6 gennaio
Luogo: Nuovo Teatro Sancarluccio
Orario: ore 17:30
Interpreti: Ciro Arancini; Claudia Riccardo
Regia: Rosario Liguoro
Età consigliata: dai 3 anni
Note: Un grande libro si apre e dalle sue pagine spuntano magicamente i luoghi e i personaggi del racconto. La vecchia casetta di Pulcinella e sua moglie Zeza è senza tetto e il letto è un mucchietto di paglia. Ogni mattina, Zeza, deve inventarsene una nuova per svegliare quel pigrone del marito e, quando ci è riuscita, lei si dedica a rassettare e manda Pulcinella a pescare. Un giorno dopo aver atteso ore, finalmente un pesce abbocca all’amo. Pulcinella è incredulo. Il pesce è enorme, dai mille colori splendenti. Pulcinella fantastica su come lo cucinerà ma il pesce gli confessa di essere magico e che può esaudire tutti i suoi desideri. Ma fino a che punto? Al termine dello spettacolo è previsto un piccolo laboratorio di costruzione che coinvolgerà bimbi e genitori.
Info e prenotazioni: 081 410 44 67

Print Friendly

Manlio Boutique