Manlio Boutique

Dal 27 gennaio al via il ciclo di tre appuntamenti mensili promosso dal Nuovo Teatro Sanità, l’associzione BLab e Tells Italy per portare nella città vesuviana testi di autori europei con cui affrontare tematiche di grande attualità legate, in particolar modo, al mondo giovanile.

di Satya Marino

La locandina

La locandina

Prende il via da Portici, domenica 27 gennaio, alle ore 18, Circle Tour Campania, la rassegna di drammaturgia contemporanea europea che vede la collaborazione, per le date porticesi, del Nuovo Teatro Sanità e le associazioni BLab e Tells Italy.
Saranno tre gli spettacoli che andranno in scena al Teatro Don Peppe Diana con cadenza mensile e che fanno parte del progetto Circle Festival a cura del Nuovo Teatro Sanità, vincitore del bando del Mibac “S’illumina” promosso dalla SIAE, che ha come obiettivo la diffusione di nuovi testi teatrali provenienti da varie nazioni europee, attraverso la messinscena di spettacoli realizzati da compagnie composte prevalentemente da artisti under 35.
Ad aprire il ciclo di rappresentazioni “La testa sott’acqua” dell’autrice catalana Helena Tornero. Ispirato a eventi reali, il lavoro tocca i delicati temi del bullismo, del passaggio dell’adolescenza alla maturità, dell’esclusione sociale, dell’intolleranza collettiva, che può portare all’odio, spingendo i personaggi all’omicidio. I protagonisti si muovono all’interno di una società disposta a nascondere, a giustificare, a generare distorsioni.
Un gruppo di ragazzi, Sara, Stefan, Josué e Thomas si trova ad affrontare le delusioni date dai desideri e dalla vita da adulti. E nei loro pomeriggi estivi, tra chiacchiere e tuffi in piscina, si consuma la vendetta del bullo Thomas e dell’insicuro Stefan sull’amico Joshua, figlio di un immigrato, colpevole di aver baciato Sara, di cui Stefan è perdutamente innamorato. Un episodio in cui la gelosia e il razzismo si uniscono per suggellare un magnifico patto di morte.
«L’autrice Helena Tornero – spiega il regista Riccardo Ciccarelli – inserisce, come collante della storia, il personaggio della madre di Josué, una psicologa che ha dei sogni premonitori attraverso i quali comincia a presentire che sta per accadere qualcosa al figlio; poi c’è anche il personaggio del padre, il poliziotto che indaga sulla vicenda. Ho toccato il testo, eliminando la madre, togliendo la figura buona, per acuire la solitudine dei giovani. I sogni premonitori li ho affidati alla ragazzina, Sara, mentre la figura del padre-poliziotto la affido al pubblico. Ho eliminato il mondo adulto, perché più che raccontare il giallo della storia e capire cosa sia successo, mi interessa raccontare i ragazzi, le loro solitudini. Ho preferito parlare dei giovani, di quello che emotivamente li fa entrare in relazioni tra loro e gli fa compiere determinate azioni. Mi sembra questo il nucleo determinante, la verità che avevo bisogno di indagare attraverso il teatro».
In scena, gli attori della compagnia giovane del Nuovo Teatro Sanità – Ciro Burzo, Mariano Coletti, Arianna Cozzi e Giampiero De Concilio – diretti da Ciccarelli, volto noto della serie “Gomorra”, cresciuto nella scuderia del ntS’.
Gli altri due appuntamenti si terranno il 17 febbraio e il 31 marzo, e vedranno in calendario rispettivamente “Patroclo e Achille” di Fabio Pisano, regia di Gennaro Maresca, con Gianpiero De Concilio e Alessandro Paldino, e “I kiwi di Napoli” di Philipp Löhle, con Vincenzo Antonucci, Mario Ascione, Luigi Bignone, Anna De Stefano, Gaetano Migliaccio, Salvatore Nicolella, Federica Totaro e Beatrice Vento, per l’adattamento e la regia di Carlo Geltrude.

 

Circle Tour Campania_Portici
presso Teatro Don Peppe Diana
viale Tiziano 15 – Portici (Na)
Info e prenotazioni: tellsitaly@gmail.com, 347 047 34 98, 347 096 38 08, associazioneblab2016@gmail.com
Per gli associati TellsItaly sconto del 10% sul costo del biglietto. Sarà possibile associarsi in biglietteria, la sera degli spettacoli.

Print Friendly

Manlio Boutique