QuartaParete intervista Gaetano Liguori direttore del teatro Totò nonchè regista, autore e attore.

 

Gaetano Liguori

Autore, attore e regista comincia la sua attività negli anni ’70 seguendo il corso triennale di teatro diretto da “Ferdinando Villella”. In seguito frequenta la scuola di regia teatrale tenuta dal 1980 al 1982, presso il teatro Nuovo di Napoli, da Gennaro Vitiello del “Teatro Esse”.
Gaetano Liguori, come attore, dal 1980 ha lavorato con alcuni tra i più grandi registi del cinema e della televisione quali: Francesco Rosi, Steno, Sergio Corbucci, Tornatore, Nanny Loy, Anton Giulio Maiano, Maselli, Gregoretti e Carlo Vanzina. Dal 1985 ha firmato oltre trenta regie teatrali, tra le quali le fortunate edizioni di Bassolindo con Alan De Luca e Lino D’Angiò, con un record di presenze in teatro nel 1997/1998. Ancora Tropico di Napoli di e con Peppe Lanzetta, Si prega di lasciare l’armadio di D.e G. Verde con Gino Rivieccio, Annamaria Ackerman e Tullio Del Matto, Non ti pago di Eduardo De Filippo con Antonio Allocca e Tullio Del Matto.

Come autore ha firmato tra gli altri con Castellano e Pipolo l’adattamento del famoso film Signori si nasce, nonchè Casa Chiappetta, commedia comica in due atti, e Prendiamola a ridere rivista comica in due atti firmata con Nino Castiglia, e infine Avanspettacolo interpretato nel 1996 da Isa Danieli e Rino Marcelli.
Dal 1988 al 1995 è direttore artistico del teatro Bruttini, e dal 1995 direttore artistico del teatro Totò di Napoli. Dal 1991 è direttore artistico di “Ridere”, Festival estivo del teatro comico e del cabaret, tenuto a Napoli presso il Maschio Angioino. Dal 1994 si occupa della formazione di giovani attori, quale direttore del “Laboratorio pratico di teatro” presso il teatro Totò.

 

Print Friendly