Il capolavoro del Novecento di Anton Cechov torna in scena per la regia di Marco Sciaccaluga nella versione del 1895, precedente alla censura zarista, conducendo lo spettatore in un vortice di sentimenti...
Continua »