Antonio Ferrante porta in scena la parola di Giovanni Testori, assolo drammatico e poetico che invita a ripensare l’esistenza senza la paura della fine. Quando i luoghi della vita si fondono...
Continua »